Le castagne secche ( i cuciarùl), le carrube, i fichi seccati al sole, erano le” loverie” di una volta, quelle che si compravano al mercato e si regalavano ai bambini…Le carrube adesso non si comprano più, se non per darle come premio ai cavalli, le castagne secche venivano usate per minestre, zuppe, e anche dalle filatrici la sera, tenute in bocca per produrre la saliva necessaria per bagnare le dita nel filare… più comuni i fichi secchi, che sono ancora molto graditi: una specialità tipicamente italiana.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share