le bandiere tornano finalmente a volteggiare. A settembre Querceta ospita il 27mo Trofeo Storico Versiliese

A Querceta tornano finalmente a volteggiare le bandiere e a risuonare i tamburi e le chiarine dei gruppi storici. Non è ancora il tanto atteso campionato nazionale, bensì il 27mo Trofeo Storico Versiliese, uno dei più longevi e blasonati d’Italia, in programma il prossimo 11 settembre. «La data non è stata scelta a caso», dice Giacomo Galeotti, presidente del Gruppo Sbandieratori e Musici del Palio dei Micci che organizza l’evento in collaborazione con il Comune di Seravezza.

«È la stessa in cui lo scorso anno Querceta avrebbe dovuto ospitare i campionati italiani, poi annullati causa Covid. Una data simbolica che, pandemia permettendo, segna il ritorno delle gare a Querceta e allo stesso tempo sottolinea la nostra volontà di non rinunciare alla Tenzone Aurea, se e quando la Federazione deciderà di ripristinarla. In questo senso il Trofeo di settembre sarà una sorta di prova generale della macchina organizzativa. Abbiamo già registrato l’interesse di diversi gruppi dalla Toscana e oltre. Di sicuro sarà un primo importante passo verso la ripartenza, un ritrovare entusiasmo e motivazione agonistica. I nostri ragazzi ne hanno davvero bisogno».

Il XXVII Trofeo Storico Versiliese si terrà a partire dal tardo pomeriggio di sabato 11 settembre nelle piazze Matteotti e Pellegrini. Il regolamento della manifestazione prevede che i gruppi partecipanti possano misurarsi in tutte le specialità classiche di questo sport (piccola e grande squadra, coppia, singolo e musici).

Il programma effettivo sarà messo a punto quando il quadro delle adesioni sarà completo. Il Gruppo Palio ha già avviato l’organizzazione, che necessita di particolari attenzioni e cautele per il rispetto dei protocolli sanitari. Sul piano agonistico il sodalizio che rappresenta il Palio dei Micci ha recentemente partecipato all’Astiludio di Volterra conquistando il podio in tutte le gare alle quali ha partecipato: terzo posto assoluto per Giacomo Tarchi nel singolo; primo e secondo posto rispettivamente per Daniele Paolicchi e Filippo Galeotti nel singolo under 15 di seconda fascia (età 10-12 anni).

«I preparativi stanno procedendo nonostante le strette disposizioni anti Covid» dichiara la delegata allo sport del Comune di Seravezza Francesca Bonin. «Abbiamo già tenuto due tavoli di lavoro con gli uffici comunali e siamo fiduciosi. Personalmente ringrazio il Gruppo Palio per l’impegno che mette in queste iniziative: adesso più che mai il territorio del Palio ne ha bisogno. Dopo più di un anno di stop è l’occasione per far ripartire le attività dei gruppi, per combattere quel pizzico di disaffezione che è fisiologico dopo un lungo periodo di inattività e di isolamento come quello che abbiamo vissuto. Una bella iniezione di gioia e di fiducia che farà bene a tutto il mondo del Palio».

 

Share