LE ANTICHE TRADIZIONI : IL CEPPO DI NATALE

Una volta, quando tutti avevano il camino, la notte di Natale si usava accendere il ceppo di Natale, dopo aver recitato insieme alla famiglia l’Ave Maria.

Era un atto solenne che spettava al capofamiglia, e dava inizio al “ciclo festivo dei dodici giorni” incentrati sulla fine- principio dell’anno, in occasione del momento solstiziale che terminava con l’Epifania.
Anchissimo e simbolico rito di origine pagana, il ceppo si accendeva un po’ tutti i giorni perchè durasse fino al sei Gennaio, e i pezzetti di legno bruciacchiato venivano conservati e poi sepolti in campagna lungo le piantate, perchè si credeva che tenessero lontana la grandine…

Davanti al camino acceso, la notte di Natale si lasciavano cibi e bevande per gli Antenati, che in questa notte tornavano a visitare le loro case e potevano così rifocillarsi e riposarsi del lungo viaggio.
LA CAMPAGNA APPENA IERI

Share