Le 10 migliori città dove vivere in Italia (e comprare casa)

Da Trieste a Belluno passando per Parma e Reggio Emilia: ecco la top ten dove comprare casa, conviene!

tu chiamali se vuoi affari, ma anche fortune, mutui e preghiere per i mutui. Il mercato immobiliare forse conosce primavere positive ma nel dibattito delle nuove famiglie e dei nuovi nuclei familiari è impossibile ignorare l’eco della domanda: come comprare casa se si è single (e si dimezzano le possibilità di mutuo)? Per ottenere la risposta basta incrociare tre voci: stipendi medi, prezzi delle case, single residenti. Risultato: si ottiene la lista delle 10 città italiane dove conviene comprare casa se si è single e se si vuole vivere bene e ….magari fidanzarsi. A condurre la ricerca è stata Immobiliare.it l’agenzia che cerca, trova, propone gli acquisti immobiliari in tutta Italia. Al primo posto Trieste cittadina ad altissimo tasso singlitudine con un 44% di proprietari di casa, ultimo posto Belluno con 36%. L’Italia, dunque, ha ancora in serbo notizie positive per tutti quelli che non hanno ancora fatto la valigia nelle migliori città dove vivere nel 2016 ma non si arrendono a traslocare nelle dieci provincie italiane dove si vive meglio.

 Verona_image_ini_620x465_downonly

Comprare casa a Trieste. Indiscutibilmente bella, una piazza tra le più maestose e silenziose del mondo, Trieste è città di confine (se non proprio geograficamente) lo è culturalmente: molti lavoratori non stanziali hanno deciso di appendere le chiavi alla toppa di casa (il 44% di loro, infatti, è single).

Comprare casa a Verona. Non di solo Romeo & Giulietta vivrà Verona…anzi: calici di Amarone, concerti da brividi all’arena di Verona, un fiume che divide due sponde e due parti della città di rara bellezza. Discreta quanto basta, melassa solo per turisti, autentica per quel 38% proprietario single.

Comprare casa a Ravenna. Accademia del mosaico e tramonto sull’Adriatico, basiliche bizantine nella campagna circostante e tornei di beach volley sulla spiaggia nei primi gironi d’estate. Innegabile: Ravenna è la terza città d’Italia dove conviene acquistare un appartamento.

Comprare casa a Parma. Snob quanto basta per attirare un bel 38 % di neo acquirenti che nel mattone parmense trovano grandi soddisfazioni. Località a metà strada tra tutto, naturalmente chic e culinariamente invitante.

Comprare casa a Rieti. Altro che affitti stellari di una Roma stellare: Rieti è la prima città laziale che con il suo piccolo (centro storico) regala scenari di vita quotidianissima e tranquilla. E va bene così al 35% degli italiani single che hanno scelto di comprare casa qui.

Comprare casa a Reggio Emilia. Scesi alla fanta-stazione di Calatrava si inizia un viaggio: nella cittadine piccola ma grandissima negli ideali, bella come poche perle italiane, vivida di cultura e case antiche. W Reggio.

Comprare casa a Brescia. A pochi chilometri dai weekend nella Franciacorta, cittadina dal centro storico studiato e ristudiato, Brescia è la città del Nord Italia che assicura affitti accettabili, mostre d’arte perenni e fughe montanine.

Comprare casa a Gorizia. Confine sloveno, sapori misti e culture in esplosione: Gorizia è friulana nelle viscere, condannata dalla Bora, sfiorata dal fiume Isonzo e celebrata da architetture militari e religiose: un mix che la rende austera ma anche città nobile nell’animo ma non per questo costosa negli acquisti immobiliari.

Comprare casa a Modena. Altra città emiliana che si distingue per un centro storico porticato, una duomo da manuale, una qualità della vita tra trattorie e campagne: insomma un piccolo gioiello italiano amato dagli studenti che rimangono qui anche dopo la laurea.

Comprare casa a Belluno. Amanti delle Dolomiti questa città è per voi: ovvero vicina alle montagne ma cittadina con tutti i comfort un po’ meno rurali dei classici centri urbani italiani. La provincia, nel suo totale, si assicura uno dei primi posti per qualità della vita. E non è un caso.

fonte mc

Share