L’Azienda USL Toscana nord ovest sulla situazione nell’ambito territoriale di Lucca

 

 

Lucca, 5 luglio 2017 – In merito al recente intervento del sindacato UIL, l’Azienda USL Toscana nord ovest evidenzia che l’ambito territoriale di Lucca è tra i più rappresentati nelle nomine dei direttori di strutture dipartimentali, con molte figure di questo tipo provenienti dalla ex Azienda di Lucca: Ferdinando Cellai, direttore del Dipartimento Emergenza Urgenza, Area Critica e Blocco operatorio; Raffaele Domenici, direttore del Dipartimento Materno Infantile; Roberto Sarlo, direttore del Dipartimento della Salute Mentale e Dipendenze; Nicola Ceragioli, direttore del Dipartimento Tecnico e Patrimonio.

Questo per ribadire l’attenzione della direzione aziendale per l’ambito territoriale e per l’ospedale di Lucca e per la valorizzazione delle migliori professionalità espresse dalla sanità lucchese.

Per quanto riguarda invece i primariati, si precisa che è stato recentemente nominato il nuovo direttore del Pronto Soccorso e che è in fase di nomina il nuovo direttore della Radiologia.

Non vi è quindi alcun dubbio sulla rilevanza dell’ospedale San Luca, che è uno degli ospedali di livello più alto, in quanto provinciali, della rete aziendale e che per questo motivo ha al suo interno delle professionalità che altri non hanno e che vengono valorizzate.

Si sta inoltre investendo sullo sviluppo della chirurgia robotica, per la quale Lucca sarà centro di riferimento per tutta l’ASL Toscana nord ovest.

Per quanto riguarda i posti letto territoriali, che già adesso per numero sono in linea o superiori a molte altre realtà regionali, si conferma – come da impegni presi – l’apertura a settembre, quindi prima del picco influenzale, di ulteriori 14 posti di cure intermedie nella Cittadella della Salute “Campo di Marte”.

Sempre con riferimento all’intervento della UIL, l’Azienda USL Toscana nord ovest fa presente che con il nuovo piano assunzioni, recentemente deliberato, è previsto il potenziamento di diversi settori, tra cui la Chirurgiae la Medicina di Lucca.

 

 

Lucca, 5 luglio 2017 – In merito al recente intervento del sindacato UIL, l’Azienda USL Toscana nord ovest evidenzia che l’ambito territoriale di Lucca è tra i più rappresentati nelle nomine dei direttori di strutture dipartimentali, con molte figure di questo tipo provenienti dalla ex Azienda di Lucca: Ferdinando Cellai, direttore del Dipartimento Emergenza Urgenza, Area Critica e Blocco operatorio; Raffaele Domenici, direttore del Dipartimento Materno Infantile; Roberto Sarlo, direttore del Dipartimento della Salute Mentale e Dipendenze; Nicola Ceragioli, direttore del Dipartimento Tecnico e Patrimonio.

Questo per ribadire l’attenzione della direzione aziendale per l’ambito territoriale e per l’ospedale di Lucca e per la valorizzazione delle migliori professionalità espresse dalla sanità lucchese.

Per quanto riguarda invece i primariati, si precisa che è stato recentemente nominato il nuovo direttore del Pronto Soccorso e che è in fase di nomina il nuovo direttore della Radiologia.

Non vi è quindi alcun dubbio sulla rilevanza dell’ospedale San Luca, che è uno degli ospedali di livello più alto, in quanto provinciali, della rete aziendale e che per questo motivo ha al suo interno delle professionalità che altri non hanno e che vengono valorizzate.

Si sta inoltre investendo sullo sviluppo della chirurgia robotica, per la quale Lucca sarà centro di riferimento per tutta l’ASL Toscana nord ovest.

Per quanto riguarda i posti letto territoriali, che già adesso per numero sono in linea o superiori a molte altre realtà regionali, si conferma – come da impegni presi – l’apertura a settembre, quindi prima del picco influenzale, di ulteriori 14 posti di cure intermedie nella Cittadella della Salute “Campo di Marte”.

Sempre con riferimento all’intervento della UIL, l’Azienda USL Toscana nord ovest fa presente che con il nuovo piano assunzioni, recentemente deliberato, è previsto il potenziamento di diversi settori, tra cui la Chirurgiae la Medicina di Lucca.

Share