A PISA si sta valutando la chiusura dei ponti nelle ore in cui è previsto il passaggio della piena e gli ospedali sono pronti ad affrontare l’eventuale emergenza. Montate le paratie lungo gli argini.

In conferenza stampa il sindaco Michele Conti ha annunciato le due disposizioni prese in via precauzionale che sono: la chiusura a partire dalle 18,30 di tutti gli esercizi commerciali del territorio comunale; la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado nella giornata di domani, lunedì 18 novembre. Ha poi proseguito consigliando ai cittadini di limitare al minimo gli spostamenti e di rimanere a casa.

Conti, insieme all’assessore alla Protezione Civile Raffaele Latrofa, al responsabile della Protezione Civile Luca Padroni e al comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli, ha illustrato le misure di sicurezza previste dal piano di Protezione Civile.

“Il volume previsto dell’ondata di piena risulta similare a quello del ‘66 – hanno fatto sapere dalla Aoup -. Considerando l’ipotesi peggiore il sistema si prepara per una possibile esondazione dell’Arno in città. I ponti in buona parte chiusi lo saranno ad eccezione del ponte dell’autostrada e quello delle Bocchette. Non sarà consentito l’accesso veicolare all’interno delle mura. Viabilità da aeroporto a Cisanello garantita. Previsto lo spostamento delle auto dal centro sul litorale con servizio navetta per il rientro. L’ondata di piena potrà arrivare fra le 20 e le 23”.

Foto di Daniele Taccola

Share