l’area verde intorno alle Mura è intangibile.

 

Il Comune di Lucca ha dato incarico di effettuare la stima dei terreni degli ex vivai
Testi. Tutta l’area a verde intorno alle mura compresi i viali di circonvallazione
sono vincolati con vincolo imposto con decreto Mibact n. 103 del 2017 che – come
specificato più volte da Italia Nostra sulla stampa – ha definitivamente assoggettato
l’intero monumento, alla normativa di Tutela, sebbene anche prima di tale vincolo,
tutta l’area fosse già tutelata in via provvisoria.
Quindi sebbene si legga sui giornali che l’area Testi non fa parte degli spalti, ciò è
falso, sia dal punto di vista storico in quanto l’area ha sempre fatto parte del
sistema di difesa intorno alle mura, sia perché tutta l’area, compreso il viale di
circonvallazione, è vincolata nello stesso modo (vedi planimetrie allegate al
decreto di vincolo).
Il valore di questi terreni sarà quindi relativo alla loro destinazione futura che
dovrà essere esclusivamente verde pubblico, prato con fiori, terreno ricoperto
d’erba. Il ‘verde’ che intendiamo significa area libera e ripristinata a prato che non
ammette assolutamente impianti elettrici sotterranei, fondamenta che possano
sostenere piattaforme per capannoni, sistemi di prato carrabile in cui l’erba stenta
ad uscire da reticoli di cemento, ghiaia o addirittura prato sintetico. Il progetto
proposto tempo fa dal Sindaco Tambellini per spostare il capannone dei Comics da
una parte degli spalti (Campo Balilla) ad un’altra (Vivai Testi) è inammissibile e si
scontra palesemente contro il vincolo di tutela.
Il ripristino completo del monumento delle mura e dei suoi spalti, essendo un
unicum in Europa e nel mondo è atto dovuto da parte della Amministrazione
Comunale nei riguardi di tutta la comunità. Non c’è dubbio che tutti i cittadini
lucchesi concordino con la motivazione del vincolo: Le mura rinascimentali di
Lucca costituiscono uno dei più interessanti esempi di fortificazione urbana di
quel periodo dell’intera Europa. Per le significative innovazioni tecniche, per lo
straordinario livello di integrità e conservazione, per l’importanza monumentale
che posseggono e per il ruolo determinante che ancora oggi mantengono nel
contesto urbano.
E’ quindi necessario che l’Amministrazione ragioni per tempo sull’opportunità’ di
individuare spazi alternativi (mercato ortofrutticolo o altri) nei pressi delle mura,
funzionalmente idonei ad accogliere le manifestazioni di massa fino ad oggi
insistentemente realizzati sugli spalti.

Share