L’Antico Caffè delle Mura ai cinesi?

Non ci si può meravigliare che il Caffè delle Mura passi in mano cinese, come non meraviglia il fatto che l’antico Caffè Di Simo, da anni ed anni sul mercato, non trovi italiani disposti a gestirlo. Ciò perché i nostri governanti sono riusciti a dissuadere, con i fatti, imprenditori ed aspiranti imprenditori, dal tentare un’avventura che già sulla carta, si dimostra catastrofica. Troppe tasse, troppa burocrazia, nessun aiuto. Basti dare un’occhiata alle cifre.

In Lucchesia, negli ultimi cinque anni, le aziende artigiane, da 14.000 che erano, sono passate a 11.000. Hanno chiuso i battenti ben 3.000 imprese, quasi due al giorno … e parliamo soltanto delle aziende artigiane in Lucchesia!

All’inizio di questo anno, un giornalista de La Nazione si soffermava a considerare il favorevole andamento dei fallimenti nella nostra provincia che dai 137 del 2017, passarono a 123 nel 2018, per attestarsi a 110 nel 2019, ma non ne rilevava piuttosto il preoccupante incremento, considerando la moria, in atto, delle aziende.

Maggiori preoccupazioni vengono dall’esame dei dati che riguardano l’economia nazionale:
– ogni 48 ore, una nostra azienda passa in mano straniera;
– la vita media delle imprese italiane è di 4 anni;
– ogni 5 minuti un italiano si trasferisce all’estero;
– giovani che non riescono a trovare lavoro e tirano avanti grazie all’aiuto di anziani genitori titolari di magrissime pensioni, facendoli scivolare nell’indigenza;
– milioni di persone che prima benestanti, in pochi anni sono passati nella fitta schiera dei poveri!

Questo è il frutto dell’opera incessante di politici capaci soltanto di portare l’Italia alla rovina. Primi nel mondo, nell’assegnarsi stipendi e privilegi, da far arrossire. Capaci di mentire spudoratamente all’elettorato promettendo ogni volta drastici tagli di tasse e di burocrazia per rendere un po’ più competitive le nostre aziende: promesse mai mantenute!
Li vogliamo votare di nuovo con la speranza che dopo tanti anni di bella vita alle nostre spalle, di colpo siano diventati onesti e capaci di gestire responsabilmente il nostro bel Paese?

Share