L’amministrazione comunale risponde ai consiglieri forzisti

Scuola Nieri di Ponte a Moriano: lavori agli intonaci già programmati insieme a quelli al giardino e alla scala esterna

 

La scuola primaria Nieri di Ponte a Moriano sarà oggetto di un intervento, già programmato da tempo, che servirà non solo a rifare gli intonaci nei punti maggiormente usurati, ma anche ad alzare il parapetto della scala di sicurezza esterna e a risagomare il giardino.

 

E’ questa, in sostanza, la risposta dell’amministrazione comunale ai consiglieri forzisti che nei giorni scorsi hanno effettuato un sopralluogo alla primaria di Ponte a Moriano, denunciando la caduta di parte dell’intonaco esterno.

 

“I lavori all’intonaco, insieme a quelli al giardino e al parapetto – spiega l’assessore all’edilizia scolastica Celestino Marchini – erano stati programmati già nelle scorse settimane, ma abbiamo dovuto attendere che le condizioni metereologiche fossero adatte a intervenire, e lo faremo già fra questa e la prossima settimana. Peraltro i lavori alla scuola Nieri sono stati concordati anche con i genitori degli alunni”.

 

Gli interventi, per un importo di 15.000 euro, saranno eseguiti dalla ditta Mcf di Maida Cataldo di Lucca e riguarderanno non solo gli intonaci, ma anche il parapetto della scala esterna, che verrà rialzato per motivi di sicurezza e il giardino della scuola, che verrà risagomanto  per consentire il normale deflusso delle acque piovane che altrimenti, vista l’inclinazione del terreno, tendono a confluire nella zona d’ingresso della scuola.

 

“L’amministrazione è impegnata a dare risposte concrete e utili, anche nell’ambito dell’edilizia scolastica – aggiunge Marchini – dove, come è noto, abbiamo a che fare con un patrimonio immobiliare spesso vetusto e che per molti anni è stato poco curato. L’amministrazione Tambellini ha invertito questa tendenza, andando a sistemare tutta una serie di situazioni precarie, come ad esempio quella dei locali destinati alla mensa, dei quali la maggior parte non era a norma”.

 

“Stiamo investendo importanti risorse per il miglioramento delle scuole, consapevoli dell’importanza che rivestono per la collettività – prosegue Marchini – . Abbiamo adeguato alla normativa di prevenzione incendi l’asilo “Kirikù” della Cappella Bassa, l’“Arcobaleno” di San Marco, l’asilo “Gulliver” di Ponte a Moriano,  l’asilo “Acquario” di San Concordio, “Il Pulcino” di San Vito e “Lo Scoiattolo” del centro storico. Attualmente abbiamo in corso un cantiere per l’ampliamento e il restauro della scuola media “Massei” e un secondo cantiere riguarda la scuola media “Del Prete” per la sistemazione dei solai”.

 

Share