L’allevamento dei bachi sta per finire.

 

Dalla fine di aprile fino a metà giugno la famiglia contadina che alleva i bachi da seta è sottoposta ad un lavoro intenso e a disagi notevoli perchè questo lavoro richiede attenzioni e cure assidue. I bachi ben presto saliranno al ” bosco” e fileranno il bozzolo.

 

Se nella famiglia contadina il vitto è assicurato dal grano e dal maiale, se i tessuti in gran parte sono forniti dalla lavorazione della canapa, con la vendita dei bozzoli al mercato della seta, in giugno, entrano in casa i primi soldi dell’anno, in contanti.

 

 

 

 

 

 

 


Normalmente i bachi vengono sistemati su intelaiature voluminose al piano superiore della casa, nelle camere da letto o nelle ampie cucine, per evitare loro l’umidità. I bachi crescono rapidamente e quando i setacci diventano piccoli per poterli contenere tutti venivano trasferiti sui graticci.

 

 

Le azdore si preoccupano di tenere sempre pulita la lettiera e stanno tutto il giorno attorno ai bigatti . Inoltre sono impegnate a raccogliere la foglia dalla mattina alla sera..Per allevare un’oncia e mezzo di bigatti (45 grammi di seme bachi pari a 60.000/90.000 uova bachi) si devono allestire numerosi graticci e per alimentarli occorre raccogliere circa 15 quintali di foglia di gelso.
Nelle foto, i vari passaggi dell’allevamento dei bachi.

la campagna appena ieri

Share