Lago del Sibolla, via libera alla mozione Marchetti (FI)

 

«Passaggio degli immobili dalla Provincia e convenzione col Comune Ecco gli step fondamentali per valorizzare la riserva naturale»

 

«Concludere entro il 2019 il passaggio di proprietà con la Provincia di Lucca del patrimonio immobiliare della riserva naturale del Lago di Sibolla e sottoscrivere la convenzione con il Comune di Altopascio in modo da valorizzare compiutamente questa straordinaria riserva naturale» e «valutare anche l’opportunità di individuare adeguate risorse, sia dal bilancio regionale che attraverso strumenti e bandi europei, al fine di sostenere le attività di tutela, salvaguardia, valorizzazione, promozione e fruizione dell’area»: questi gli indirizzi dettati alla giunta regionale toscana a seguito dell’approvazione, in Commissione regionale ambiente, della mozione sulla riserva naturale di Sibolla, ad Altopascio, d’iniziativa del Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti e che integra emendamenti del Consigliere regionale Pd Stefano Baccelli.

L’atto, discusso e approvato stamani, punta dritto alla valorizzazione di questo scrigno naturalistico: «Quando ho formulato la mia mozione – spiega Marchetti – l’ho fatto con l’intento di portare all’attenzione della Regione il Lago di Sibolla, una tra le aree umide di maggior pregio per il suo patrimonio faunistico (ornitologico in particolare) ma in particolare floricolo, vantando la conservazione di relitti glaciali, atlantici, terziari… Si tratta di una riserva ampiamente riconosciuta e tutelata che, attraverso il Fosso di Sibolla, si collega e fa sistema con un’altra area umida, quella del Padule di Fucecchio».

Proprio come sistema di aree umide anche sul Sibolla interviene il Protocollo d’intesa per la gestione deliberato dalla giunta toscana il 25 giugno 2018: «Tale protocollo – recita l’atto – per quanto concerne in particolare il Centro Visite del lago di Sibolla prevede che la Regione, una volta acquisita la proprietà del patrimonio immobiliare da parte della Provincia di Lucca, stipuli una convenzione con il Comune di Altopascio per la sua gestione. Tale passaggio di proprietà – spiegano i due Consiglieri regionali – non è ad oggi ancora compiutamente definito».

E allora avanti, perché proprio questo atto formale è destinato a fare da tappa di svolta: «Per questo – spiega Marchetti – abbiamo voluto segnare un termine stringente e impegnare la giunta a portare a compimento l’operazione entro la fine di quest’anno. Perché una cosa è certa: occorre valorizzare ulteriormente la tenuta del Lago di Sibolla».

Share