LA ZUPPA DI VERDURE ALLA LUCCHESE

22829415_1426173794148529_8752792853462907578_o
Fagioli scritti secchi gr. 500 (li trovate da prospero dietro il coro di San Michele) , 2 costole di sedano, 2 carote, 2 zucchine, un pomodoro, una cipolla, 250 gr. di mezzina, 40 gr. di concentrato di pomodoro, 2 patate, un mazzetto di bietola, ½ cavolo verza, 7-8 foglie di braschetta (cavolo nero), erbette di campo (borraggine, finocchietto selvatico, cime di ortica, ecc.), salvia,
maggiorana, peporino non deve mai mancare, aglio, sale, mezzo peperoncino, olio extra vergine di oliva di frantoio delle colline lucchesi, pane casalingo cotto a legna raffermo gr. 250, maggiorana, peporino.
Ammollare nell’acqua per una notte i fagioli secchi, quindi metterli in una pentola a bollire assieme ad acqua,
un rametto di salvia e a 2 spicchi d’aglio. In un’altra pentola mettere un trito fatto con cipolla, porro, aglio, salvia, ½ peperoncino e olio extra vergine di frantoio. Quando gli odori iniziano a colorire, aggiungere la mezzina anch’essa tritata. Lasciare rosolare per 5 minuti, quindi aggiungere il concentrato di pomodoro diluito in una tazza di acqua tiepida. A parte, lavare e tagliare a pezzetti il resto della verdura e degli ortaggi.
Metterli nella pentola con il soffritto e lasciare colare il tutto. Aggiungere le erbe aromatiche, il sale e coprire
a filo con dell’acqua tiepida. Lasciare cuocere a fuoco dolce per circa 60 minuti. Quando i fagioli sono vicini
ad essere cotti, salarli. Una volta pronti, un terzo metterli interi assieme alla verdura, gli altri passarli assieme
al brodo di cottura ed aggiungere anche questi al brodo di verdura. Lasciare cuocere il tutto ancora per circa
40 minuti. A fine cottura, se necessario, aggiustare di sale. Tagliare il pane a fette, abbrustolire ed agliare.
Prendere una zuppiera ed alternare strati di brodo di verdura a strati di pane tostato ed agliato. Completare
con il brodo di verdura e lasciare “inzuppare” il pane. Servire nelle scodelle aggiungendo ancora un poco di
brodo di verdura e un “filo” generoso di olio extra vergine di oliva di frantoio delle colline lucchesi.
Accompagnare se si vuole con delle cipolline fresche, tenute a bagno per qualche ora con acqua ed aceto. di ezio lucchesi

Share