S

toria e tradizione di fondono a Turritecava il 6 Giugno nell’ Infiorata del Corpus Domini, dove tanti piccoli capolavori di effimera durata ma dal profondo significato simbolico, religioso e sociale, prenderanno forma per la via del piccolo paese. L’ Infiorata è una manifestazione che consiste nel realizzare tappeti di fiori in occasione della festività cattolica del Corpus Domini; nasce nel XVII secolo a Roma e nel secolo successivo fu utilizzata in alcune località dei Castelli Romani: dal 1780 altre località cominciarono ad allestire infiorate, soprattutto in Italia centrale. Turritecava è l’unico paese della valle del Serchio che mantiene viva questa tradizione. Gli abitanti con grande impegno e passione, raccolgono i petali dei fiori e con perizia allestiscono tappeti floreali lungo la strada e davanti la Chiesa. Il fiore tradizionale del periodo in cui cade il Corpus Domini è la rosa, ma nel tempo le Infiorate sono state ampliate con i fiori tipici del luogo. Nell’Infiorata di Turritecava viene usato spargere, tra un disegno e l’altro, delle erbe aromatiche, in particolare il Timo: tradizionalmente si pensa che il suo profumo riporti all’incenso, mentre le proprietà antisettiche possono essere abbinate alle ferite del Signore.

aa

La manifestazione si svolge a Turritecava lungo la strada interna fino al piazzale della chiesa, sabato 6 Giugno, cioè alla vigilia della festività religiosa del Corpus Domini. Per quanto possiamo ricordare a Turritecava la processione é stata sempre accompagnata da canti eucaristici, ed il passaggio del Santissimo Sacramento preceduto da bambini che, in segno di omaggio, spargevano fiori ed essenze profumate. Lungo il percorso venivano allestiti uno o più piccoli altari, addobbati con cura (con tovaglie ricamate a mano, fiori e candele), dato che dovevano accogliere l’ostensorio con il corpo di Gesù, ed alle finestre venivano stesi tappeti rossi o bianchi. Nel 2007 abbiamo deciso, quasi per caso, di arricchire la processione realizzando un disegno, esclusivamente composto da fiori. Dopo questo primo tentativo, che riscuote i favori della popolazione, abbiamo iniziamo a documentarci, decidendo successivamente di introdurre l’Infiorata. Da allora ogni anno realizziamo dei disegni per la festività, che ogni volta si arricchiscono dell’esperienza maturata. Da almeno un mese prima dell’evento gli “infiora tori” iniziano a visionare i campi in cui andranno a raccogliere particolari fiori ed essenze, ed infine raccolgono e mantengono (essiccandoli) i fiori. Dal 2012, oltre ad invitare associazioni e singoli a partecipare, abbiamo introdotto un concorso, con l’intervento di una giuria qualificata e la conseguenze premiazione dei migliori con consegna di attestati di partecipazione a tutti quanti. Dal 2014 é prevista una sezione bambini e ragazzi. Quest’ anno é stata introdotta poi una importante novità, l’idea è nata da un’intuizione dell’Assessore Da Prato, prevedendo il coinvolgimento delle scuole in un progetto culturale. In questo modo, per l’edizione 2015, avremo a disposizione i bozzetti e gli stampi realizzati dai bambini e ragazzi dell’istituto comprensivo di Gallicano. Vogliamo ringraziare l’assessore Da Prato e le consigliere Simonini e Barbi per la collaborazione, ed in particolare la Dirigente Scolastica  dr.ssa Giannini, i professori Ravera, Rebecchi, Iacopucci e Burrini, per aver prontamente accolto la proposta e preparato i ragazzi. Ringraziamo infine anche i ragazzi che si sono impegnati nell’iniziativa, augurandoci di poter ripetere e sviluppare la collaborazione con la scuola anche i prossimi anni. per info animazioneliturgica@gmail.com 0583.709933  349.3719651  328.7593075   (Si ringrazia Romina Giusti)

simone

a aaa aaaa

Share