La storia del bambino che ha adottato il cane più vecchio del canile

Molte organizzazioni che lottano per i diritti degli animali non si stancano di promuovere campagne per l’adozione di animali invece di comprare animali domestici. L’arrivo di un cucciolo adottato in una casa è certamente il bene più grande che possa capitare alle famiglie, per non parlare dell’ enorme cuore che hanno i cani, che spesso si portano dietro un passato di abusi e di abbandono.

Questa è la triste storia di  Shey, un barboncino di 14 anni, che era stato abbandonato in un canile, la Animal Rescue League dell’ Iowa, per lo stupido motivo per cui la sua famiglia si sarebbe trasferita in un’altra casa e avrebbe deciso che l’animale non sarebbe partito con loro.

Al  cane gli mancava tutto tranne uno dei suoi denti, era sordo e mezzo cieco … La sua condizione era davvero deprimente. Fino al 4° mese, quando un angelo inviato dal cielo chiamato Tristan, un piccolo bambino con un cuore d’oro, arrivò alle porte del canile.

Tristan e sua madre stavano cercando di adottare un cucciolo per amarlo tra le loro braccia. Sicuramente il personale del canile capì immediatamente che questo cane sarebbe stato Shey.

Procedettero a mettere il cane tra le braccia di Tristan e l’intesa fu immediata.

“Shey era molto a suo agio con Tristan fin dall’inizio”, ha detto Jessica.

I’addetto ha cominciato a mettere in guardia sui tutti i limiti di Shey, che non erano pochi, ma incredibilmente Tristan non li vedeva. Era disposto a tutto pur di portare con sé Shey e cercando di dare al cucciolo gli ultimi anni migliori della sua vita, voleva adottarlo sopratutto perché era il più vecchio del canile.

Poi rimasero senza parole quando videro che il bambino tirò fuori il telefono e sul calendario cominciò a registrare le date dei futuri vaccini e di tutte le medicine che avrebbe dovuto prendere. Disse loro che aveva già un posto riservato a Shey nella sua casa.

“Abbiamo solo una cosa per i cani più grandi”, ha detto la madre di Tristan. “Sappi che stai facendo qualcosa per loro che altre persone potrebbero non fare”.

Jessica Jorgenson, della  Animal Rescue League,  è rimasta scioccata da quanto fosse attenta ai bisogni di Shey, Tristan. Indubbiamente, era convinta che il cucciolo sarebbe stato nelle migliori mani.

“Shey è molto felice. Abbracciare e stare rannicchiata con Tristan è ciò che preferisce fare”, hanno scritto sulla pagina del canile.

Ma l’amore e la gentilezza di Tristan non si fermano qui. Mentre attraversava il canile, si rese conto che c’erano molti più cani bisognosi, così disse a sua madre che avrebbero dovuto fare qualcosa al riguardo. E dal momento che sua madre ha un negozio di abbigliamento, ha suggerito di dedicare un giorno in cui i proventi delle vendite finivano ai cani che non sono stati adottati, per aiutarli a ottenere una casa.

Così stabilirono il “Martedì del Tristan”, il giorno in cui una percentuale di ciò che veniva venduto andava al canile. Il cuore di questo bambino è fantastico!

Più tardi fu annunciato che Shey trascorse i giorni più felici con Tristan e spesso la coppia visitò il canile. Ma ieri hanno pubblicato sulla loro pagina le notizie dolorose che temevano e sapevano che un giorno sarebbe arrivato.

“Siamo spiacenti di dire che Shey è deceduta di recente. La perdita del suo amico ha sconvolto duramente Tristan, ma è  felice di avergli dato tanto amore nei suoi ultimi mesi. Anche se piangeva per Shey, ha detto ai suoi genitori che voleva tornare all’ARL per trovare un altro cane più anziano che aveva bisogno di aiuto “, hanno scritto sulla pagina del rifugio.

Facebook / Animal Rescue League

Così tornarono al canile e il ragazzo si “attaccò” a un altro cane di nome Gus. Come Shey, era malato e anziano. Ma in un momento Tristan scoppiò a piangere quando ricordava tutto quello che ha vissuto con Shey, tutto era troppo per il suo grande cuore. Incredibilmente, il cane si avvicinò a lui e gli leccò le lacrime. Era ovvio che Tristan aveva già un nuovo amico da portare a casa.

“Siamo felici che Tristan adesso ha un nuovo amico , e che Gus abbia un figlio così incredibile da amare”, ha concluso Jessica.

Se hai bisogno di asciugare le tue lacrime leggendo questa storia, non privare i tuoi amici di conoscerli e condividerli. E ricorda: Adotta, non comprare!

Share