La scuola viene prima del profitto!

 

 

Come Giovani Europeisti Verdi della Toscana appoggiamo pienamente la manifestazione studentesca svoltasi lo scorso venerdì, contro le precarie condizioni in cui gli studenti sono spesso costretti a trascorrere l’anno scolastico. Emblematico il caso di Lucca, in cui le alunne e gli alunni del Liceo Paladini e dell’Istituto Civitali sono confinati da anni in fatiscenti containers situati davanti all’Ospedale Campo di Marte, in infinita attesa della ristrutturazione dell’edificio originario situato nel centro storico. Un immobile, tra l’altro, che versa in pessime condizioni strutturali da decenni.

Lucca è piena di strutture storiche sotto utilizzate, che spesso sono preda dello sguardo famelico di imprenditori e gruppi interessati ad un’ipotetica riqualificazione solo per ricavarne profitto, senza un reale valore aggiunto per la cittadinanza lucchese (vedi caso dell’Ex Manifattura Tabacchi). E questo appare paradossale quando istituzioni come la scuola, sulla quale si basa il futuro dell’intera società, necessiterebbero davvero di maggiori attenzioni. Per questo, come chiedono gli studenti, sollecitiamo i vari livelli delle amministrazioni locali affinché le problematiche del mondo scolastico siano trattate con un occhio di riguardo; e in particolare spingiamo affinché si diano risposte e tempi certi agli studenti confinati nei containers.

Luca Fidia Pardini
Co-coordinatore GEV Toscana
Co-coordinatore Europa Verde Lucca

Share