La scuola secondaria di San Martino in Freddana diventerà antisismica

Il sindaco Andrea Bonfanti

Più sicura la scuola secondaria di primo grado di San Martino in Freddana. L’amministrazione Bonfanti, grazie a un contributo di 200 mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, cui si aggiungono 120 mila euro delle risorse del Comune di Pescaglia, potrà mettere in programma questo nuovo intervento di edilizia scolastica. Lo rende noto il sindaco Andrea Bonfanti, che proprio in questi giorni ha avuto la conferma del finanziamento concesso dalla Fondazione nell’ambito del bando sull’edilizia scolastica del triennio 2019-2021 cui l’Ente aveva partecipato.

“Un’opera estremamente importante per l’innalzamento della sicurezza di una scuola costruita negli anni Sessanta secondo standard e normative meno stringenti  – commenta il sindaco Andrea Bonfanti -. I lavori si inseriscono nel percorso di miglioramento dell’edilizia scolastica che è uno dei punti centrali dell’operato della nostra amministrazione comunale. Dopo l’installazione dei  pannelli fotovoltaici, di efficientamento dell’impianto di climatizzazione, di sostituzione dei corpi illuminanti e degli infissi, la realizzazione del cappotto termico e l’ampliamento della biblioteca, adesso è la volta dell’antisismica Ringrazio vivamente la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, perché senza il suo ingente contributo economico i lavori sarebbero stati troppo onerosi per un Comune come quello di Pescaglia. Dall’altro lato l’ottenimento di questi 200 mila euro dimostra ancora una volta la capacità della nostra amministrazione comunale di attrarre fondi da altri Enti o soggetti partecipando a bandi o costruendo progetti innovativi”.

Il progetto di adeguamento sismico dell’edificio scolastico di San Martino in Freddana privilegia interventi da porre in essere operando all’esterno del fabbricato, limitando quelli all’interno. Si prevede la realizzazione di contrafforti in cemento armato, le cerchiatura del solaio intermedio con una soletta in  cemento armato e il consolidamento di alcune strutture interne.  In programma ci sono anche opere di finitura. Adesso, ottenuta la certezza del finanziamento della Fondazione, l’Ente comunale proseguirà l’iter progettuale e amministrativo che porterà alla messa in essere dell’intervento.

Share