LA SALSA ROSSA GARFAGNINA

 oggi viene offerta in quasi tutti i ristoranti nei dintorni di Castelnuovo e Pieve Fosciana, fatta più o meno bene, ma non è difficile, basta seguire le istruzioni.
Innanzitutto si prendono tre o quattro foglie di orbaco (alloro) e si mettono immerse in due cucchiai di aceto e un pizzico di sale per una notte.

Il giorno seguente si fà tritando tutto assieme, finché non avrete quasi una crema, 6 acciughe salate e ben pulite, l’alloro che avevate messo in aceto, un cucchiaino d’aceto (meglio ancora se usate al posto dell’aceto il succo di limone), circa 100 grammi di capperi, 2-3 spicchi di aglio (in principio erano 6) a cui si aggiungono 200 gr di conserva di pomodoro di buona qualità, (la migliore dopo alcune prove è la Cirio in barattolini azzurri o quella seccata che fate da voi) poi olio extravergine di oliva sino a raggiungere una cremosità desiderata per metterla su crostini di pane casalingo o baguettes non lucide o servirla con carni arrosto o alla griglia.


Ecco fatto la salsa, buona, appetitosa, al primo assaggio lo troverete un sapore al di fuori del consueto, ma di sicuro un crostino tira l’altro…….. e il pane mancherà.
fonte ezio lucchesi

Share