Nel Congo e in tutta l’Africa, gli scimpanzé iniziano a essere in grave pericolo a causa dell’aumento dei cacciatori e dei contrabbandieri illegali. Pratiche che portano questi animali fuori dal loro habitat naturale per venderli per enormi somme di denaro, come animali domestici esotici stanno diventando più comuni .

Negli ultimi decenni la popolazione di scimpanzé in Africa è diminuita dell’80%.

Recentemente i soccorritori hanno ricevuto una chiamata che li avvisava di un piccolo scimpanzé che viveva condizioni pessime con un uomo del Congo. Il piccolo scimpanzé era in condizioni così gravi che se i soccorritori fossero arrivati ​​qualche giorno dopo l’animale sarebbe già morto di fame.

Il piccolo è malnutrito e disidratato e si vede anche che le avevano messo una catena al collo.

Fortunatamente, questo non è successo. Il soccorritore Itsaso Velez ha spiegato che l’hanno trovata mentre viveva in un villaggio nel nord del Congo, molto vicino al Parco Nazionale di Garamba dove l’avevano presa come animale domestico.

L’uomo ha detto che ha deciso di aiutarla perché i cacciatori illegali avevano ucciso sua madre, ma lui l’ha tenuta in condizioni terribili.

Le immagini video mostrano il piccolo scimpanzé che raggiunge i soccorritori in quella che sembra una disperata richiesta di aiuto.  Lo scimpanzé si chiama Mado e sembra che abbia capito che l’aiuto era arrivato e ha continuato ad allungare le braccia teneramente verso i soccorritori.

Gli scimpanzé sono molto comunicativi e possono persino imparare il linguaggio dei segni per farsi capire con gli umani.

Ogni volta che i cacciatori prendono un piccolo scimpanzé, è normale uccidere la loro madre che cerca di proteggerli a tutti i costi. Le condizioni di Mado erano molto serie, quindi fu immediatamente trasferita su un elicottero in modo da poter essere vista dagli specialisti.

“”Mado era in uno stato di denutrizione e disidratazione. Aveva anche molti parassiti intestinali per i quali ha già iniziato a ricevere un trattamento. “

Ora tutto inizierà a migliorare per la piccola Mado, che è stata trasferita in un centro di riabilitazione per scimmie a Lwiro, in Congo, dove potrà vivere in un ambiente naturale perfetto per lei e libero dalla minaccia dei cacciatori che hanno messo fine alla vita di madre.

Nel centro di riabilitazione Mado imparerà come sopravvivere nel suo ambiente naturale poiché sua madre non potrebbe mai insegnargli.

I soccorritori dicono che il piccolo sta mostrando sempre meglio e si sta adattando facilmente al loro nuovo ambiente:

“Gli scimpanzé sono fantastici. Con amore e buona attenzione possono recuperare abbastanza rapidamente . “

È una fortuna che questa simpanzè sia riuscita a salvarsi appena in tempo. Ora è sempre più felice e può condurre una vita felice e sana.

Ti invitiamo a condividere questa commovente storia per aumentare la consapevolezza delle devastazioni della caccia e del contrabbando nella vita di questi splendidi animali.

Share