LA RICETTA PER IL FARRO CACIO E PEPE

1010540_284507848364500_50000915_n

preparate del brodo con una fetta di carota delle foglie di sedano, una fettina di cipolla, i gambi del prezzemolo,sale e pepe che erano tutte cose che tiravate nella spazzatura e invece servono per fare un brodo per cucinare.
tagliate finissimo un cipollotto e mettetelo a stufare in una pentola da risotti con un giro d’olio e una noce di burro, portate avanti la stufatura aiutandovi con delle cucchiaiate di brodo finché il cipollotto è trasparente, mettete un pugno di farro della Garfagnana per commensale (40 gr.) più uno per la pentola, fatelo diventare lucido poi aggiungete una spruzzata di vino bianco secco e fate evaporare
aggiungete un mestolo di brodo per volta e girate spesso perché il farro attacca alla pentola e per rendere ancora più saporita la preparazione aggiungete un pizzico di pepe ed una bella crosta di parmigiano reggiano ben pulita, e lavata.
fate cuocere a fuoco moderato per almeno una mezz’ora poi assaggiate a che punto di cottura siete, quando siete al punto giusto mettete una noce di burro e togliete dal fuoco, mantecate bene, aggiungete una manciata abbondante di parmigiano reggiano stagionato per ogni commensale e se lo volete ancora più saporito anche del pecorino stagionato della garfagnana.
la consistenza e la morbidezza la vedete nella foto, comunque vale anche per questo piatto di lasciarlo “all’onda”.
e un piatto molto nutriente, per secondo vi consiglio una bella insalata anche per rinfrescarsi un pò.

RICETTA DI EZIO LUCCHESI DA MI MA CUCINAVA COSI

Share