la Radiofrequenza: cos’è e come funziona

23517505_861331337367847_3812605850334578091_n

La Radiofrequenza è una tecnica non invasiva ed indolore che rientra nella branca della medicina estetica.
Funziona attraverso l’uso di manipoli che emettono onde radio capaci di arrivare dall’epidermide, quindi allo strato più superficiale della pelle con un calore pari a 35° mentre penetrano più in profondità, cioè arrivano al derma a 55°- 60° e raggiungonol’ipoderma con un calore sprigionato pari a 40°.

Attraverso il richiamo ematico e la conseguente riattivazione del sistema linfatico, le cellule adipose vengono incentivate nel rilascio delle tossine e dei liquidi in eccesso ristabilendo il giusto equilibrio. Le onde elettromagnetiche della radiofrequenza migliorano l’attività della pompa sodio-potassio della membrana fibroblastica e stimolano la produzione di nuovo collagene (la proteina che mantiene tonici i tessuti), elastina e acido ialuronico in modo naturale per l’appunto.

I risultati che si hanno sul viso sono:
•lifting che si ha grazie alla contrazione del collagene ai diversi livelli di profondità, riscaldandosi il collagene si denaturalizza e le fibre si accorciano rigonfiandosi quindi si ha un rimodellamento dell’area;
•ossigenazione cellulare, la radiofrequenza ha un effetto di ossigenazione poiché s’incrementa il metabolismo cellulare e quindi si ha anche un miglioramento della microcircolazione;
•pelle compatta;
•distensione delle rughe;
•ringiovanimento cutaneo;
•drenaggio: la radiofrequenza agisce anche sui depositi di ritenzione idrica.

Share