La Provincia metterà in sicurezza la frana di Campori sulla sp 71 di San Pellegrino

 

La Provincia metterà in sicurezza la frana di Campori sulla sp 71 di San Pellegrino

 

GARFAGNANA – La Provincia di Lucca metterà in sicurezza il versante sulla sp n. 71 di S. Pellegrino in Alpe, nel comune di Castiglione di Garfagnana, interessato da una frana in località Campori.

Il progetto redatto dall’ufficio tecnico di Palazzo Ducale, infatti, è nella fase esecutiva e sarà discusso nei prossimi giorni in Conferenza dei Servizi per tutte le autorizzazioni necessarie al via ai lavori che, dopo la pubblicazione della gara di appalto, dovrebbero partire all’inizio del 2022.

Sappiamo bene quanto sia importante la sicurezza stradale – commenta il consigliere provinciale con delega alla viabilità della Garfagnana Andrea Carrari – e soprattutto quanto sia fondamentale il collegamento della sp n. 71 che attraversa tutto il comune di Castiglione di Garfagnana partendo dalla frazione di Campori, poi Chiozza e arrivando a San Pellegrino in Alpe, sul passo più alto dell’Appennino tosco-emiliano e zona molto frequentata dai turisti nel periodo estivo provenienti sia dalla Lucchesia, sia dal Modenese. Certo la stagione invernale non aiuta molto in questi casi, ma l’intervento non era più rimandabile visto che sul tratto interessato dallo smottamento è attivo da mesi un senso unico alternato. L’obiettivo è arrivare alla prossima primavera o al più tardi all’inizio dell’estate con la strada riaperta a doppio senso di marcia”.

I lavori, infatti, dovrebbero durare almeno 120 giorni e consisteranno nella messa in sicurezza standard del versante montuoso con il posizionamento di micropali e tiranti, mentre le risorse economiche – 175 mila euro – derivano da un pacchetto di finanziamento complessivo del Ministero delle Infrastrutture, ottenuto dalla Provincia, di cui fanno parte anche altri interventi su strade provinciali della Mediavalle e della Garfagnana. L’intervento si svolgerà a transito aperto con la limitazione del senso unico alternato e si provvederà a chiusure limitate e temporanee soltanto in caso di estrema necessità e a seconda dello stato di avanzamento del cantiere.

 

Share