LA PROSSIMA SETTIMANA LA SIGILATTRICE DEL MANTO STRADALE SARA’  IN FUNZIONE IN VIA DEI COLOMBINI, VIA DI RUOTA E VIA DEL CANTIERE

Successivamente sarà impiegata anche su altre viabilità in base ad un attento monitoraggio compiuto dagli uffici e alle segnalazioni dei cittadini

Prosegue sulla viabilità comunale l’opera della sigillatrice del manto stradale, il nuovo macchinario in grado di eliminare le crepe nell’asfalto prevenendo così la formazione di buche provocate da piogge ingenti, ghiaccio e neve. Andando a creare una barriera protettiva la sigillatrice impedisce infatti a questo tipo di fenomeni atmosferici di causare danni. Una vera novità in fatto di manutenzioni, che fa di Capannori il primo Comune in provincia di Lucca a poter disporre di questo strumento.

Dopo essere già stato impiegato con ottimi risultati su alcune strade del territorio comunale, il macchinario la prossima settimana entrerà in funzione per riparare le crepe stradali in via dei Colombini a Capannori, in via di Ruota nelle frazioni di Colle di Compito e di Ruota e in via del Cantiere a S. Andrea di Compito. Successivamente la sigillatrice, secondo un attento monitoraggio compiuto dagli uffici e in base anche alle segnalazioni che giungono dai cittadini, in particolare quelle raccolte dal servizio del ‘Cantoniere di paese’, sarà impiegata anche su altre viabilità delle varie zone del territorio.

Questo nuovo macchinario all’avanguardia si sta rivelando molto utile per la prevenzione dei rischi stradali e di conseguenza per garantire una maggiore sicurezza della viabilità – afferma l’assessore ai lavori pubblici Davide Del Carlo– La sigillatrice ci dà infatti la possibilità di andare ad intervenire laddove l’asfalto presenta delle crepe compiendo un’azione di prevenzione per quanto riguarda la formazione di buche, prolungando così la durata del manto stradale. I benefici sono evidenti: da una parte andiamo ad aumentare la sicurezza stradale, perché diminuiscono le situazioni di criticità e dall’altra siamo messi in grado di realizzare un’organizzazione più efficace delle opere di manutenzione, perché realizzando le riparazioni, possiamo meglio concentrarci sulle asfaltature delle strade dove sono presenti buche con un miglioramento complessivo della cura e della manutenzione della nostra vasta rete stradale”.

Le strade dove si è già intervenuti con la sigillatrice sono: via delle Grotte (Matraia), via per San Pietro (Valgiano e San Pietro a Marcigliano), via di Valgiano (Valgiano), via della Chiesa (Gragnano): via dello Spada (Parezzana e Massa Macinaia), via di Ponte Pinelli (Parezzana), via di Coselli (Coselli) e via di Vorno (tra Guamo e Vorno).

Capannori, 11 febbraio 2020

 

Share