La polizia municipale di Pescia userà uno strumento innovativo per rilevare la velocità eccessiva
 
Guidi “Riceviamo molte lamentele, sarà un uso preventivo”
Con il mese di settembre la polizia municipale di Pescia guidata dal comandante Fabrizio Natalini ha in programma diverse novità, per quanto riguarda il controllo del territorio.
In attesa che si perfezioni il collocamento di telecamere per contrastare l’abbandono dei rifiuti, gli agenti intensificheranno il pattugliamento delle strade del centro e della periferia, per combattere il fenomeno dell’alta velocità di cui molti cittadini si lamentano con l’amministrazione comunale e per fare la consueta attività di prevenzione dei reati contro la persona e contro il patrimonio.
In questo senso, una novità importante da parte della polizia municipale sarà l’utilizzo di uno strumento di rilevazione della velocità dalle caratteristiche innovative, di facile mobilità e che sarà ampiamente segnalato con una cartellonistica adeguata.
Per le sue caratteristiche, questo strumento non obbliga a una contestazione immediata e quindi permette un lavoro molto più concentrato e profondo da parte degli agenti.
“Si tratta di una importante risposta alle tante segnalazioni di cittadini che ci chiedono di contrastare ancora più vigorosamente il fenomeno dell’alta velocità che spesso vede sfrecciare i veicoli in modo pericoloso nei centri urbani- dice il sindaco facente funzioni Guja Guidi-. L’intento è assolutamente preventivo, nel senso che non cerchiamo di fare cassa con le multe, che ci auguriamo siano poche, ma piuttosto indurre a comportamenti diversi, visto che vogliamo dissuadere chi è abituato a schiacciare il piede sull’acceleratore dal  farlo in modo eccessivo, per arrivare a una guida  più controllata e meno rischiosa per tutti. Naturalmente, essendo questo strumento  a noleggio, faremo una valutazione insieme al comandante Natalini e alla polizia municipale sui risultati ottenuti in una fase che possiamo considerare del tutto sperimentale e quindi soggetta a subire anche modifiche in futuro”.

Share