LA POLIZIA DI STATO RIMPATRIA NEL PAESE D’ORIGINE CITTADINO STRANIERO PREGIUDICATO E IRREGOLARE.

Un cittadino albanese di 26 anni, irregolare sul territorio dello Stato, ieri, 4 aprile, è stato scortato dai poliziotti della Questura di Lucca all’Aeroporto di Pisa, da dove è stato rimpatriato al proprio Paese d’origine. Allo stesso, già condannato per reati contro il patrimonio,

il Questore aveva rifiutato il rinnovo del permesso di soggiorno, invitandolo a lasciare l’Italia entro 15 giorni, senza che lo straniero ottemperasse. Rintracciato successivamente a seguito di intervento delle Volanti della Questura era stato destinatario del decreto di espulsione del Prefetto di Lucca; in attesa di poterlo eseguire il Questore aveva disposto per l’uomo l’obbligo di firma presso la Questura, convalida dal Giudice di Pace, ma questi nuovamente si era sottratto, evitando di presentarsi.

 

Tuttavia i poliziotti sapevano dove rintracciarlo, pertanto nella mattina del 4 aprile è stato accompagnato prima in Questura, quindi davanti al Giudice di Pace di Lucca, che ha convalidato l’ordine di allontanamento dall’Italia emesso dal Questore. L’uomo, accompagnato dalla polizia, è stato imbarcato sul volo diretto al proprio Paese d’origine.

Share