La Polizia di Stato celebra oggi il 170° anniversario dalla sua fondazione.

 

In un’epoca, caratterizzata dalla pandemia e dallo scoppio di una guerra nei confini europei, che ha fatto vacillare alcune certezze consolidate negli ultimi decenni, la Polizia di Stato si è dimostrata un’amministrazione matura e democratica, riuscendo a garantire equilibrio nello svolgimento dei compiti istituzionali mantenendo saldo il rapporto di fiducia con i cittadini e con le altre amministrazioni.
Il ritorno alla normalità nei rapporti sociali, anche nel nostro territorio, ha riportato all’attenzione della cronaca comportamenti scorretti legati ai fenomeni degenerativi della movida cittadina, che sono stati monitorati costantemente con numerosi servizi congiunti con le altre forze dell’ordine, e con mirate attività investigative sui fatti criminosi che hanno portato a denunce e anche a provvedimenti restrittivi da parte della Autorità Giudiziaria. Si ricorda da ultimo l’arresto di un neo 18enne per estorsione e 3 rapine ai danni di minori.
L’attività di polizia giudiziaria è stata proficua, tra le operazioni di maggio rilievo si ricordano due fondamentali operazioni antidroga, in Versilia, nella Pineta di Levante e a Lucca, al Parco Valgimigli, che hanno consentito alla popolazione di recuperare la fruibilità di due importanti aree verdi, restituendo anche serenità ai minori che erano obiettivi degli spacciatori.
Si ricorda anche, a fine gennaio, la spettacolare operazione a Viareggio che ha richiesto l’intervento dei NOCS per arrestare padre e figlio barricati in casa dopo che avevano sparato ad un vigile del fuoco.
In tema di violenza di genere, inoltre, la Polizia di Stato è sempre in prima linea, in collaborazione con i centri anti violenza, gli ospedali e i servizi sociali nell’offrire protezione e perseguire gli autori di violenze. Sono 6 gli arresti per reati di maltrattamenti in famiglia o stalking, 103 le persone denunciate e 22 quelle ammonite con provvedimento a firma del Questore.
I fascicoli relativi a codici rossi trattati dalla Squadra Mobile sono 89.
In più occasioni, infine, la Polizia di Stato si è evidenziata anche per operazioni di soccorso, tra cui si ricorda tra tutte il salvataggio di un uomo in arresto cardiaco chiuso in casa da 2 giorni. Nell’occasione i vicini avevano dato l’allarme, e gli operatori delle volanti sono riusciti a entrare nell’abitazione e a salvare l’uomo.
Complessivamente, nell’ultimo anno, sono stati eseguiti dagli uffici della Questura, dai Commissariati di Viareggio e Forte dei Marmi, dalla Polizia Stradale, Ferroviaria e Postale 123 arresti; sono state indagate 1.143 persone; sono state controllate 60.137 persone e sequestrati 156 kg di droga.
La Divisione Anticrimine, in funzione di azione indiretta di contrasto alla criminalità, ha comminato 118 Fogli di Via Obbligatori e 87 avvisi orali.
Da non dimenticare anche l’attività amministrativa, che ha visto gli uffici della Questura consegnare 7.801 permessi di soggiorno, comminare 59 espulsioni (di cui 21 con accompagnamento alla frontiera o al CPR), consegnare 6.890 passaporti, revocate 57 licenze amministrative e chiudere 5 locali con provvedimento del Questore per motivi di pubblica sicurezza.
La Polizia Stradale si è contraddistinta, anche quest’anno, per il gran lavoro svolto nel campo della sicurezza nella circolazione stradale, e per alcune operazioni di p.g che hanno portato 5 arresti e 153 denunciati.
La Polizia Ferroviaria è stata determinante per garantire il rispetto della normativa anticovid a bordo dei treni, con 20.263 persone controllate, 3 arresti in ambito ferroviario e 25 denunce.
La Polizia Postale, infine, oltre all’impegno di diffondere la cultura dell’uso corretto dei sociale e della rete in generale, continua la sua incessante opera di repressione di reati come la diffusione di materiale pedopornografico, o sex estortion, che nella nostra provincia hanno portato all’identificazione e alla denuncia di 66 persone.
Ma questo è stato soprattutto l’anno in cui la Polizia di Stato ha incontrato la gente con numerose iniziative di diffusione della cultura della legalità e di vicinanza ai cittadini:
innanzitutto il contatto con le scuole, a partire dall’iniziativa “Il Mio Diario”, che ha visto la consegna a tutti i bambini di IV elementare, frequentanti le scuole della Provincia di Lucca, di un diario della Polizia di Stato, oltre ai numerosi incontri con gli studenti più grandi per affrontare i temi del cyber bullismo e della violenza di genere;
l’inaugurazione della “Stanza tutta per sè”, sulla base del Protocollo d’intesa stipulato a novembre 2020 tra il Dipartimento della P. S ed il Soroptimist Italia per la creazione di luoghi idonei affinchè le donne siano incoraggiate a rivolgersi alle Forze dell’Ordine nei casi di violenza subita e di sostenerle nel delicato momento della formalizzazione della denuncia, o in situazioni che necessitano di un ambiente favorevole che possa aiutare la donna all’incontro con gli investigatori;
il Truck della Polizia Postale con la campagna “Una vita da social” finalizzata alla prevenzione itinerante del cyberbullismo e della violenza on line a Lucca e a Viareggio;
in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, infine, ha avuto luogo l’evento “La Polizia dialoga con la lirica: il lungo percorso verso la parità di genere”, finalizzato a coinvolgere tutte le realtà del territorio sul tema della violenza e della parità di genere che, attraverso i suoi esponenti, la Dirigente della Polizia Anticrimine con la partecipazione del tenore Enrico Iviglia autore del libro “Donne all’opera”, accompagnato dal pianista Massimo Morelli e con la conduzione della giornalista Silvia Toniolo, ha conversato sul tema, analizzando l’attuale sistema di prevenzione ed il suo percorso evolutivo; il giorno è stato installato uno stand informativo sulla rete antiviolenza provinciale con la distribuzione degli opuscoli informativi nell’ambito della campagna permanente della Polizia di Stato “Questo non è amore”.
Senza dimenticare, per concludere, che nel 2021 il santo patrono della Polizia di Stato San Michele Arcangelo è stato celebrato nel bellissimo borgo di Coreglia Antelminelli, continuando la tradizione di incontrare i cittadini della provincia, come avvenuto nel 2020 nella chiesa di Colognora di Compito.
Di seguito uno schema con i numeri più rilevanti:
Persone arrestate: 123;
Persone denunciate: 1143;
Persone controllate: 60.137;
Veicoli controllati: 18.608;
Droga sequestrata: 156 Kg;
Rimpatri con Foglio di Via Obbligatorio: 118;
Daspo: 4;
Dacur (Daspo urbano): 16;
Avvisi orali: 87;
Chiusure di locali ex art 100 TULPS: 5;
Infrazioni al codice della strada contestate: 12.969;
Incidenti rilevati: 433;
Espulsioni dal territorio nazionale: 59, di cui 21 con accompagnamento al CPR o alla frontiera;
Titoli di soggiorno consegnati: 7.801;
Passaporti consegnati: 6.890;
Licenze rilasciate: 3.087;
Licenze revocate: 57
Controlli amministrativi: 253;
Fotosegnalamenti: 3.879;
Pattuglie Polfer; 1.145, di cui 44 a bordo treno.

Share