La pista luminescente. ..che di luminoso però,  ha ben poco.

Così esordiscono i consiglieri del gruppo civico di “Orgoglio Comune” a Borgo a Mozzano: Lorenzo Bertolacci,  Yamila Bertieri,  Enza Brunini e Indro Marchi, presenti sul  territorio e disponibili ad accogliere  le molte segnalazioni dei cittadini che gli sopraggiungono, dimostrazione di fiducia nei loro confronti.
Era il 17 luglio 2019- esordiscono- quando sul giornale si leggeva della prima pista ciclabile luminescente in Lucchesia, più precisamente a Diecimo, frazione di Borgo a Mozzano.
Una nuovissima realizzazione a tutto vantaggio dei ciclisti che avrebbero potuto pedalare in totale sicurezza nelle ore serali e notturne ma, soprattutto che avrebbe apportato un notevole risparmio energetico e  rappresentato, anche una indubbia attrazione turistica.
Niente di tutto questo è però nella realtà.
Perché a meno di due anni dalla sua realizzazione il sottofondo , come potrete notare anche dal video allegato, ha incominciato a disgregarsi a “macchia di leopardo” in alcuni tratti e il materiale così tanto pubblicizzato come il “BELLO E IL PROGRESSO CHE AVANZA”,  non brilla come dovrebbe in tutti i sensi.
E pensare che i costi per la sua realizzazione sono stati un po’ sostanziosi, circa 70.000 euro, per  una messa  in opera che non permette nemmeno il passaggio di due biciclette o di due passeggini contemporaneamente, visto la scarsa larghezza di alcuni punti.
Sarà nostra premura chiedere delucidazioni e interpellare, attraverso l’ufficio preposto, per avere una perizia della azienda che ha fornito il materiale, poiché  anche se  individurare la causa  specifica  del problema non è di nostra competenza,  resta il fatto che non svolge la funzione che dovrebbe e quindi chiederemo spiegazioni e possibili soluzioni ai tecnici competenti

Share