La pioggia rovina solo in parte la “Motomerenda” di Palleroso

CASTELNUOVO G. –  Ci si è messo il tempo ad ostacolare l’edizione 2019  della Moto merenda del contadino a Palleroso. Proprio nel momento clou della bella manifestazione è arrivata la  pioggia insieme al vento e questo ha scoraggiato un po’ la partecipazione numerosa degli scorsi anni.

– fontenoitv

Comunque sia alla fine non sono mancate le moto, quelle dei centauri più coraggiosi che hanno tenuto duro, ed anche un po’ di gente che ha preso parte all’interno del grazioso paese di Palleroso, alla “Merenda del contadino” dedicata anche ai non centauri

Vista la ridotta partecipazione al raduno, quest’anno non è stato ovviamente battuto il record del cosiddetto “Cantico dei motori”, il minuto a tutto gas delle moto partecipanti al raduno che dopo la benedizione di Padre Gianpaolo Salotti hanno scatenato l’inferno fermandosi comunque a 99.5 decibel. Ben al di sotto del record che si vorrebbe superare da anni è che è di 120 decibel.

Comunque sia è stato di certo rispettato lo spirito della giornata che come sempre ha unito motociclismo e passione per i motori alle più belle tradizioni garfagnine, grazie all’impegno di tutto il paese di Palleroso, che nel piccolo borgo medievale ha riproposto antiche tradizioni gastronomiche davvero molto apprezzate da tutti.

Tempo o non tempo, va detto che questa piccola comunità, è una realtà da incorniciare : un borgo che è una bomboniera e che gode di una vista mozzafiato sul fondovalle. Un antico centro abitato fortificato dal quale i vecchi paesani, con orgoglio, dicono si possono ammirare 99 paesi della Garfagnana e della Media valle.
Case curate, vie pulite ed accoglienti, fiori in ogni dove. E poi c’è la sua gente. Ospitale, cordiale, gentile e sorridente. Semplice e schietta e quindi autentica. Gente soprattutto unita. Cementata dall’amore per il suo paese e le sue tradizioni, che con orgoglio si mostrano in occasioni come quella di domenica che ormai si ripete da tanti e tanti anni.

 

Share