Una pianta vellutata ed elegante che la tradizione popolare delle Alpi Apuane utilizza come ausilio per i sogni, per ricordarli meglio e per renderli più vividi. Tra le varie credenze e utilizzi della Flora ci sono anche questi ricordi…

La crotonella coronaria è una specie a distribuzione mediterraneo-turanica presente, allo stato spontaneo oppure ecome avventizia sfuggita alla coltivazione, in quasi tutte le regioni dell’Italia continentale (non è mai stata riportata per la Lombarida e la presenza in Toscana, Emilia-Romagna e Umbria è dubbia).

Allo stato spontaneo cresce in ambienti rupestri, prati aridi e radure di boscaglie aperte, ma viene spesso coltivata nei giardini come pianta ornamentale e talvolta sfugge alla coltura presso gli abitati, ove cresce in ambienti disturbati, macerie e lungo le strade, al di sotto della fascia montana.

Il nome generico deriva dal greco ‘lýkhnos’ (lampada, lucerna) in quanto gli steli di queste piante erano impiegati come stoppini delle lucerne; il nome specifico si riferisce alla forma della capsula, sormontata da denti acuti simili a una corona. Forma biologica: emicriptofita scaposa. Periodo di fioritura: maggio-agosto.

Share