LA PASTA NELL’ORTO

molti hanno la fortuna di avere un orto o un giardino con un angolo di erbe aromatiche, se non lo avete ricorrete a qualche amico o al verduraio che ve le procura per pochi centesimi.
Si raccolgono le foglioline di nepitella, prezzemolo, origano, basilico, le punte del rosmarino, peporino (timo), aglio in quantità a piacere, si fà un trito finissimo, non ne occorrono molte di foglie che hanno un sapore intenso, ne basta un paio di cucchiai, si sciacquano dalla polvere e si asciugano.

Poi si tritano finissime e si mettono in un recipiente, si aggiunge olio di frantoio a sufficenza per condire la vostra pasta, si aggiunge un cucchiaio di parmigiano e uno di pecorino stagionatissimi e grattugiati, peperoncino in quantità a piacere, si amalgama tutto e si lascia riposare anche un paio di ore.

Fate bollire l’acqua, salatela, calate la pasta e poi conditela col sugo che avete fatto è una pastasciutta molto salutare e completa con molte proprietà.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share