LA PASTA ALL’ AMATRICIANA18121621_1265365500229360_3851019167526736300_o

la pasta all’Amatriciana viene dal Lazio, il paese è al confine tra Lazio, Abruzzo e Umbria, da Amatrice come tutti ben sapete, è un piatto antico che nasce dopo il 1492 quando Cristoforo Colombo portò i pomodori dall’America.
Ma non è del tutto vero perché ben più anticamente i pastori abruzzesi portavano agli alpeggi cipolle e gota, ne facevano un sugo rosolandoli bene e attentamente e ci condivano la pasta.

Questo piatto si chiamava “GRICIA”, si fà ancora oggi, e a questo piatto fu fatta una modifica aggiungendo il pomodoro e avendo così quella magnifica pasta chiamata Amatriciana.

Quindi per l’Amatriciana serve solo 100 gr di gota o guancia, fate rosolare bene, aggiungete 300 gr di pomodoro se usate quello rustico in bottiglia e una bella passata di pecorino secco grattugiato (loro usano quello locale) attenti col sale è già sapida di suo, pepe quanto ce ne vuole.

In quindici minuti il piatto è pronto, io stamani ho fatto una modifica, ho messo 1 cipolla piccola a soffriggere con la gota, a me piace di più, ma in questo modo è una rivisitazione moderna. di ezio lucchesi

Share