LA PAPPA CONTADINA, LA PAPPA DAI SETTE VELI (pappa col pomodoro)

ricetta raccontata da Massimo Bei di come si usa farla nelle campagne pistoiesi e di come usava farla la sua famiglia.
Io sono di Pistoia, sempre stato nel centro o molto vicino al centro storico, ma la mia famiglia ha una provenienza rurale delle prime pendici del così detto appennino tosco-romagnolo a nord della città.
La pappa contadina della mia zona si fa allo stesso modo di quella letta sopra, (era una ricetta della pappa al pomodoro n.d.r.) stessi ingredienti, stessa partenza.

(la ricetta a cui faceva riferimento Massimo cominciava così: Far tostare leggermente in forno otto fette di pane casalingo, far soffriggere in mezzo bicchiere d’olio una manciata di foglie di basilico strappate, tre spicchi d’aglio a fettine.
Prima che l’aglio colorisca aggiungere mezzo chilo di polpa di pomodoro passato, salare, pepare, a questo punto riprendiamo con la ricetta di Massimo)
La cottura però è molto diversa, la pappa deve bollire a fuoco moderato, non per dieci minuti ma deve formare il classico velo in superficie, si rimescola qualche secondo per romperlo e si continua la cottura fin quando non si riforma ancora una volta il velo superficiale, si rimescola ancora e così via fino al settimo velo.
A questo punto la pappa è veramente buona, un paio di giri d’olio contadino, pepe e formaggio a chi piacciono e buon appetito con la pappa dai 7 veli….. Provare per credere.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share