La nuova rivoluzione nel campo del solare: pannelli intelligenti

di Claudio Vastano

 

Sono stati messi a punto da un’equipe del Politecnico di Zurigo, sotto la guida del professor Arno Schluter, e promettono d’essere la nuova tappa della produzione di energia rinnovabile domestica. Sono pannelli solari mobili e intelligenti, ovvero un sistema di moduli montati su un’intelaiatura di cavi d’acciaio leggeri, ciascuno dei quali viene gestito individualmente e mosso in orizzontale e in verticale da un elemento computerizzato. Il “robot” che controlla l’impianto permette a ogni singolo elemento di bloccarsi nel punto più idoneo per catturare energia o per resistere a temperature estreme.

I primi test di verifica sono stati condotti a Zurigo, nel campus Hoggerberg, hanno dimostrato che questi impianti possono produrre fino al 50% di energia in più rispetto a quelli con pannelli statici.

Alla produzione di energia si aggiunge il vantaggio di poter regolare la quantità di luce da far entrare all’interno della stanza, controllando in questo modo anche la temperatura dei locali. “Più sono variabili le condizioni ambientali e maggiori sono i benefici di una facciata adattabile” ha dichiarato Schluter.

Le prove dimostrano che il risparmio energetico è maggiore negli uffici rispetto ai fabbricati a uso civile, e che l’efficienza è maggiore nelle fasce temperate rispetto a quelle dell’Europa centrale.

 

Share