La notte tra il 29 e il 30 giugno del 1934, è ricordata come la Notte dei lunghi coltelli.

 

Fu l’epurazione da parte della milizia di Hitler, le SS, di tutti i vertici delle SA, le squadre d’assalto naziste.

Secondo quanto dichiarato dallo stesso Fuhrer quella notte furono assassinate 71 persone, anche se si stima che le vittime furono centinaia.

fonte focusstoria

Share