LA NOTTE BIANCA E UN BUDGET DA RAGGIUNGERE

PER I COSTI SULLA SICUREZZA: CONFCOMMERCIO CONVOCA BARISTI E RISTORATORI
Cifre lievitate per effetto del decreto Minniti: ad oggi la somma necessaria è lontana dall’essere raggiunta
 
Confcommercio Lucca ricorda l’importante riunione in programma domani (martedì) pomeriggio a partire dalle 15,30 a Palazzo Sani, dove l’associazione ha convocato le categorie dei baristi e dei ristoratori del centro storico e della immediata periferia per discutere dei costi organizzativi della prossima edizione della “Notte Bianca di Lucca”, in programma come di consueto alla fine di agosto. Confcommercio, onde evitare le problematiche “last minute emerse lo scorso anno in materia di sicurezza a seguito dell’emanazione del decreto Minniti, con costi inizialmente non previsti che avevano messo seriamente a rischio lo svolgimento della manifestazione, intende quest’anno ricercare sin da ora la collaborazione degli imprenditori dei pubblici esercizi, ai quali verrà illustrato domani nei dettagli il piano delle spese previste per l’edizione 2018 della manifestazione e quelle che al momento sono le entrate previste, ad oggi nettamente insufficienti. Nel corso della riunione di domani, improntata dunque in primo luogo sulla questione della Notte Bianca, verrà inoltre colta l’occasione anche per aprire un dibattito sul nuovo regolamento di polizia urbana presentato dall’assessore comunale Francesco Raspini nel corso di un’assemblea pubblica tenutasi la scorsa settimana e cui l’associazione sta lavorando con alcune proposte che si intende adesso sottoporre all’attenzione degli associati.

Share