la MINESTRA DI FARRO ZUCCHINE E FAGIOLI

Dosi non ce ne sono, fate a occhio come facevano le nonne, se la prima volta vedete che le dosi sono sbilanciate la seconda verrà perfetto, vedrete che lo cucinerete spesso.
Mettete in ammollo i fagioli per una notte poi lessateli con salvia e aglio e senza sale, fate un brodo vegetale con una carota, una costola di sedano, mezza cipolla, gambi di prezzemolo, una foglia di basilico un pizzico di sale, se poi avrete fatto troppo brodo rispetto a quello che servirà si può congelare o conservare in frigo in una bottiglia ribollendolo ogni due giorni.

Fate un soffritto leggero, (aiutandovi con un cucchiaio di acqua quando serve in maniera che l’olio non frigga e faccia male) con carota, sedano, cipolla, una fettina di lardo o mezzina, mettete del pomodoro e cuocete per alcuni minuti.

Mettete i fagioli, il farro (50 gr a persona), unite il brodo vegetale caldo, fate cuocere a bollore tenue per mezz’ora, poi unite una dadolata di zucchine e se vi piace un rametto di nepitella che con le zucchine ci stà bene, regolate di sale pepe o peperoncino, cuocete ancora una decina di minuti, servite con un filo d’olio di frantoio.

Se la cucinate oggi e la mangiate domani è ancora più buona, basta aggiungere un pò di brodo vegetale e scaldare.

Si serve più o meno asciutto a seconda dei vostri gusti.
fonte ezio lucchesi

Share