la legatura della vite con il salice…una tradizione dimenticata…

Tra le tradizioni agricole si è “quasi” persa la tecnica della legatura con il salice vinco, tanto utilizzata nei decenni precedenti in viticoltura. In passato la si utilizzava perché si avevano ben poche alternative.
In passato durante l’inverno, le piante adulte dei salici venivano capitozzate e i rami legati a fasci venivano portati sull’aia. Il taglio e la selezione veniva fatta dagli anziani. Normalmente erano tre le misure dei vinchi che andavano a formare le mazzette. I più sottili servivano per legare i tralci produttivi della vite, i mediani a legare la vite al filo o alle canne e i grossi a legare il tronco ai pali di sostegno o agli alberi delle piantate.

Share