La Domenica delle Palme celebra un episodio del Vangelo, quello in cui Cristo viene accolto a Gerusalemme

e salutato dalla folla agitante rami di palma, da noi sostituiti da rami di ulivo.
In questa Domenica, di buon mattino, i contadini si recavano in chiesa a prendere qualche ramo di ulivo benedetto che poi veniva tenuto in casa come presidio difensivo e propiziatorio. Sostituiva quello vecchio, che la tradizione raccomandava di bruciare.
La palma benedetta veniva impiegata per molti usi: era posta nei campi a proteggere i seminati e i raccolti, se ne bruciavano le foglie nel focolare a scongiurare la grandine ed erano posti a capo del letto degli agonizzanti.
( Nel dipinto di Duccio di Buoninsegna. L’ingresso di Cristo a Gerusalemme.)
LA CAMPAGNA APPENA IERI

Share