LA  CREMA DI CASTAGNE  DELLA GARFAGNANA

 


la consistenza di questa crema la decidete voi, da mangiare al cucchiaio se è morbida, da spalmare su una fetta di pane casalingo di patate come usavano fare i nostri avi tanti anni fà.

 


In una pentola si mette un pezzo di burro, deve essere abbondante, vi si tosta dentro la farina di castagne e quando comincia a diventare rossiccia si aggiunge il latte fino alla cremosità desiderata.

 


Un tempo si consumava subito o almeno entro un paio di giorni, oggi si mantiene in frigo anche una settimana chiusa in barattolo per delle merende sfiziose col pane, una specie di marmellata di castagne veloce.

FO NTE EZIO LUCCHESI

 

Share