La comicità di Alessandro Benvenuti con “Chi è di scena” sul palco del Teatro Jenco di Viareggio

 

 

Lo spettacolo, un intreccio giocoso e dal finale imprevedibile è scritto, diretto e interpretato dall’attore toscano affiancato sul palco da Paolo Cioni e Maria Vittoria Argenti

 

Viareggio, 8 marzo 2019 In un intreccio giocoso e dal finale imprevedibile, sarà la comicità di Alessandro Benvenuti la protagonista di “Chi è di scena” lo spettacolo scritto, diretto e interpretato dall’attore toscano in programma martedì 12 marzo alle 21.00 al Teatro Jenco di Viareggio (via Euro Menini, 5). La pièce, una produzione Arca Azzurra Teatro, che vede sul palco anche Paolo Cioni e Maria Vittoria Argenti, si inserisce nella stagione di prosa del Teatro Jenco, sotto la direzione artistica della Fondazione Accademia dei Perseveranti (ingresso da 22 euro).

 

Al centro della trama uno stravagante e chiacchierato uomo di teatro scomparso dalle scene improvvisamente senza un plausibile motivo da cinque anni, viene rintracciato per un caso fortuito da un giovane fan. A lui, l’uomo decide di rilasciare un’intervista per spiegare le ragioni della sua scelta e svelare così il mistero che si è creato intorno a questa. Lo invita perciò a casa sua. Testimone silente di questo loro incontro è però una giovane donna che, giacendo seminuda su una chaiselongue di spalle ai due, sembra dormire un sonno profondo.

 

Come spesso accade nei lavori di Alessandro Benvenuti – si legge in una nota sullo spettacolo – quel che appare si scopre tutt’altro che vero, e quel che è vero si svela in un intreccio giocoso e imprevedibile. Con una specie di doppio salto mortale drammaturgico che accompagna lo spettatore a un finale assolutamente inaspettato che gioca con leggerezza con le vicende pubbliche e private dei tre protagonisti, sull’intreccio tutt’altro che evidente dei loro rapporti, affrontando insieme tematiche di grande attualità sociale. Il tutto ovviamente con il linguaggio forte, pastoso, ricco dei testi di Benvenuti, assolutamente esplicito, lineare, venato di ironia con punte di corrosività sarcastica e sempre di una comicità istintiva e feroce.

 

La stagione di prosa (consultabile sul sito www.teatrojenco.com) proseguirà mercoledì 27 marzo con un vero e proprio laboratorio della fantasia dove galline, scarafaggette, gatte e topone parlano allegramente e si raccontano in “Animalesse” spettacolo dove Lucia Poli racconta in forma di affabulazione o di monologo diretto, alcune storie curiose nelle quali la protagonista è sempre un animale femmina.

 

Biglietti: intero 22.50 euro; ridotto 19.50 euro; last minute teatro 17.50 euro. La biglietteria del teatro è aperta martedì, giovedì e venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli. Prenotazioni al numero fisso 0584 1972402.

 

Info: Teatro Jenco, via Euro Menini, 51 | www.teatrojenco.com | mail: info@teatrojenco.com | Prenotazioni al numero tel. 3463038170

Share