image001

 

 

LA CLUSTER ALLA RIBALTA CON L’ENNESIMO PREMIO

INTERNAZIONALE A GIROLAMO DERACO

Girolamo Deraco e Tony Capula, compositore e clarinettista, rispettivamente direttore artistico della

Cluster e componente dell’Etymos Ensemble (Ensemble in residence della Cluster), nello spazio di

pochi giorni hanno ricevuto un Diploma di merito dalla Buffet Crampon Europa e vinto la Call for

score del 2016 USF New-Music Festival indetto dalla University of South Florida School of Music.

E’ raro che una ditta di grande prestigio e leader a livello mondiale, come la Buffet Crampon Paris, per

la costruzione di strumenti musicali e in particolare di clarinetti, conceda un Diploma di Merito ad un

compositore e ad un clarinettista per la creazione di un brano di musica contemporanea. La

motivazione che ha spinto i vertici della Buffet, come segnalato sul diploma, è che “Il brano esprime le

molte potenzialità artistiche e tecniche nei nostri strumenti”. Deraco e Capula (nella foto assieme

all’AD Charly Kuzniak della “Buffet”) sono volati a Parigi per ritirare il diploma mentre nello stesso

periodo lo stesso brano, dal titolo “Amima Mea – per clarinetto recitante e tablet”, pubblicato da

Sconfinarte, è stato scelto per essere eseguito (tra gli oltre 200 brani arrivati dai 36 stati americani e 16

paesi stranieri) nella prestigiosa Call for score 2016 USF New-Music Festival. Il Festival si svolgerà il

4 e 5 marzo presso la University of South Florida’s School of Music a Tampa – Florida, USA, dove il

compositore Deraco e il clarinettista Capula sono stati invitati sia a partecipare ad una conferenza sulla

musica contemporanea presentando il brano e le tecniche compositive, sia per la performance della

composizione nella serie di concerti che si svolgeranno in quei giorni. Il concerto di Tony Capula,

sponsorizzato dalla associazione Cluster e dalla Buffet Crampon, di cui Capula è endorser ufficiale, è

intitolato “Concerto Italiano” e fa parte anche della Stagione di Primavera 2016 Cluster. In programma

l’esecuzione di solo musica italiana contemporanea con brani di C. A. Landini, G. Miluccio, V.

Palumbo e di compositori Cluster, tra cui spicca una prima assoluta commissionata al grande direttore e

compositore Bruno Rigacci, che va ad unirsi ai brani dei soci Girolamo Deraco, Mauro Fabbri, Arduino

Gottardo.

Share