La castellata, la botte per il trasporto del mosto.

L’uva ammostata veniva divisa a metà tra il proprietario e il contadino che, in molti contratti colonici, era obbligato a pigiarla e trasportarla alla cantina o ai magazzini del padrone. Il mosto era versato all’interno di lunghe botti sistemate su carri e birocci, le castellate o le mezze castellate e consegnato a domicilio.

Share