Grazie alla convenzione tra Provincia e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

ISTRUZIONE: VIA LIBERA AL BANDO DELLA PROVINCIA PER I CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE MENO ABBIENTI PER L’ACQUISTO DI LIBRI E MATERIALE DIDATTICO

Possono richiedere l’incentivo le famiglie con Isee fino a 18mila euro. La scadenza è fissata al 7 febbraio

Ammonta a 100mila euro complessivi il contributo che la Provincia, grazie all’assegnazione ottenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, destinerà alle famiglie meno abbienti del territorio per l’acquisto di libri scolastici e per altri sussidi all’attività didattica.

Nei giorni scorsi il presidente della Provincia, Luca Menesini, infatti, aveva approvato la convenzione tra la Provincia e la stessa Fondazione CrL attraverso la quale l’ente di Palazzo Ducale, che ha competenze in materia di istruzione, potrà aiutare le famiglie che si trovano in difficoltà economiche. Ora l’amministrazione ha approvato il bando provinciale collegato al decreto che dà l’effettiva possibilità di sostenere le famiglie in difficoltà.

Per supportare le necessità di questi nuclei familiari e garantire comunque il diritto allo studio dei ragazzi in età scolare, i due enti hanno suddiviso il contributo in due parti. La prima, di 30mila euro, sarà destinata al progetto Banca del Libroche prevede il comodato gratuito dei testi scolastici anche per accrescere il numero dei fruitori ed incrementare così i libri destinati a ciascuno degli studenti beneficiari.

La seconda (70mila euro), ossia quella relativa al bando pubblico, sarà a sostegno delle famiglie con Isee fino a 18mila euro, per sostenere le spese di acquisto di materiale scolastico (libri e materiale didattico vario) degli alunni che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado che non hanno beneficiato dei fondi statali e regionali del cosiddetto “Pacchetto scuola 2016-2017”.

L’importo del beneficio è diversificato sulla base dell’ordine e del grado della scuola e, per consentire l’erogazione dell’incentivo ad un numero maggiore di famiglie, sono stati stabili importi differenziati a seconda del valore Isee: il 100% del contributo per la fascia fino a 5mila euro; il 90% da 5mila a 7mila; l’80% da 7mila a 9mila e il 70% per la fascia Isee compresa tra i 9mila e i 18mila euro.

Gli interessati possono partecipare scaricando la domanda di richiesta dal sito della Provincia di Lucca (www.provincia.lucca.it ) sia in home page sia nella sezione “avvisi bandi e gare” dove sono consultabili anche tutte le modalità di presentazione. Il termine ultimo è fissato alle ore 13 del 7 febbraio 2017. Le domande possono essere presentate a mano all’Ufficio protocollo della Provincia, o tramite posta cartacea, oppure via posta certificata all’indirizzoprovincia.lucca@postacert.toscana.it .

La graduatoria degli ammessi al bando e in possesso dei requisiti richiesti sarà pubblicata all’albo pretorio della Provincia e sul sito istituzionale entro il 17 marzo.

Per il progetto Banca del Libro, a febbraio sarà effettuata la selezione delle scuole per la successiva erogazione del contributo agli istituti scolastici.

Per ulteriori informazioni: Ufficio Servizi generali, politiche educative e rete scolastica della Provincia: tel.0583/417313, 417728 e-mail mara.marchetti@provincia.lucca.it

Share