Io mi chiedo: ma cosa avete nella testa? Voglio sperare che gli incendi sui nostri monti non siano dolosi,

 

ma il dubbio viene. Se fossero dolosi, mi chiedo, cosa è che vi spinge a deturpare la natura che ci circonda? Cosa vi spinge a distruggere la bellezza, mettendo in pericolo persone e cose? Mi fate rabbia e una infinita tristezza. Ve lo dico, così, servisse a toccarvi la coscienza. Per fortuna ci sono straordinari operatori che intervengono, ma perché devono rischiare per colpa vostra? Pensateci davvero.

 

PATRIZIO ANDREUCCETTI

Share