L’appuntamento è martedì 13 marzo alle 14:30 allo Sky Stone & Songs

 

INSTORE – TEDUA DALLE VETTE DELLE CLASSIFICHE A LUCCA PER PRESENTARE ‘MOWGLY’

 

Dalle vette delle classifiche di vendita direttamente a Lucca: Tedua, martedì 13 marzo, alle 14:30 sarà allo Sky Stone & Songs per presentare il disco ‘Mowgly’ appena uscito e già campione di vendite e per incontrare i suoi fans.

 

‘Mowgly’ è stato realizzato grazie alla collaborazione di Chris Nolan, apprezzato beatmaker della nuova generazione: si tratta di 14 tracce che rappresentano la maturazione sia artistica, sia umana di un ragazzo genovese, dal passato difficile e dal futuro fatto di musica. Gli spunti testuali che Tedua mostra in queste canzoni rappresentano la migliore prova della sua maturazione: si allontana in qualche misura dalle ultime tendenze del rap e torna a scoprire la parola, il testo e le rime, tracciando così il ritratto di un artista che è cresciuto e che prende un passato oscuro trasformandolo in esperienza. Con questo disco – che segna la consacrazione di Tedua – il rapper si è conquistato uno spazio tutto suo sulla ricca scena hip hop italiana, ha marcato i confini di un genere molto personale e che guarda, più che alla trap, a rap d’autore come quello di Dargen D’Amico e al rap francese.
Tedua, al secolo Marcello Molinari è nato nel 1994 a Cogoleto, in Liguria. Cresciuto a Calvairate, un quartiere di Milano, dopo aver fatto parte di alcune crew come Zona4Gang e Wild Bandana, nel 2014, ha fatto il suo debutto con “Medaglia d’oro” (pubblicato con il nome di Duate), pubblicato in free download in collaborazione con il collega Vaz Tè (originario, come lui, della Liguria). Nel 2015 è uscito il mixtape “Aspettando Orange county”, seguito poi l’anno successivo dall’album “Orange county”. Con questi lavori, Mario Molinari esplora le sonorità della drill music, che è essenzialmente un sottogenere della trap che ha cominciato a diffondersi intorno al 2010 nella scena rap di Chicago, grazie alle produzioni di rapper come Pacman e Chief Keef. Nel frattempo Tedua entra nel roster dell’agenzia Thaurus, del quale fanno parte – tra gli altri – Izi, lo stesso Sfera Ebbasta, Clementino, Shablo e Tormento (ex membro dei Sottotono). Nel 2016 compare nel film “Zeta”, il lungometraggio di Cosimo Alemà dedicato alla scena rap italiana, dove interpreta se stesso. A gennaio 2017 esce il suo primo progetto discografico distribuito da una major, la Universal, “Orange County – California”, disco che contiene alcune canzoni pubblicate da Tedua prima dell’accordo con la casa discografica oltre ad alcuni pezzi inediti alle cui lavorazioni prendono parte anche Chris Nolan e Charlie Charles, realizzando i beat.

Share