doc-fotografica-069-1-1728x800_c

 

Sono iniziati i lavori per la realizzazione dell’Ospitale della via Francigena che sorgerà in via del Popolo a Capannori nei pressi della rotonda di Via Martiri Lunatesi a pochi metri dalla sede del Comune.   La nuova struttura dedicata all’accoglienza e all’informazione del crescente numero di pellegrini che percorrono il tratto capannorese della via Francigena sarà quindi collocata in un punto strategico del percorso storico dove attualmente si trova un immobile che versa in condizioni di elevato degrado, poiché abbandonato da molti anni e che il Comune recupererà per destinarlo a sede di questa nuova struttura ricettiva.  

L’apertura del cantiere è stata l’occasione per un sopralluogo all’edificio da parte degli assessori ai lavori pubblici Gabriele Bove e al turismo e marketing territoriale, Serena Frediani e dei consiglieri comunali di maggioranza della frazione capoluogo, Silvana Pisani, Gino Malfatti e Alberto Paradisi. Per la realizzazione dell’Ospitale, finalizzata allo sviluppo di un turismo sostenibile e alla valorizzazione della storica via che attraversa per circa 7 chilometri il centro di Capannori, il Comune ha ottenuto un finanziamento regionale di 420 mila euro, pari al 60 per cento dell’importo complessivo necessario che si aggira sui 700 mila euro . I lavori termineranno all’inizio del 2016.

Con il nuovo Ospitale otteniamo un duplice obiettivo- spiegano gli assessori Gabriele Bove e Serena Frediani –, perché da una parte andiamo a restituire alla collettività un immobile attualmente fatiscente ed inutilizzato che potrà essere utilizzato anche dai cittadini e dalle associazioni per la realizzazione di eventi, e dall’altra creiamo una struttura in grado di intercettare un nuovo e crescente flusso turistico, quello legato alla via Francigena che rappresenta una grande opportunità per il territorio. A gennaio 2016 avrà inizio il Giubileo della Misericordia e la Regione Toscana in occasione di questo importante evento sta puntando molto sulla valorizzazione di questa storica via. E’ quindi importante che l’Ospitale sia pronto nei primi mesi del prossimo anno affinché insieme al percorso ciclabile della Francigena che unisce Lucca a Capannori e il punto timbro presente ad Athena diventi un polo di attrazione turistica” .

Questa è la prima importante opera dell’amministrazione Menesini per riqualificare la frazione capoluogo – affermano i consiglieri comunali Silvana Pisani, Gino Malfatti e Alberto Paradisi –. Un intervento significativo sia per i pellegrini, sempre più numerosi, sia per i turisti che avrà una ricaduta positiva sul territorio. Siamo soddisfatti anche perché si pone fine ad una situazione di degrado e per essere riusciti ad intercettare un finanziamento regionale. Prossimamente sarà importante porre l’attenzione sulla cittadella dello sport, sulla riqualificazione del centro e su una migliore distribuzione della viabilità che collega la zona dei servizi con il centro storico e via Chelini senza dimenticare una nuova sistemazione dell’area attorno al palazzo comunale”.

L’albergo dei pellegrini della Francigena potrà accogliere gli ospiti a costi contenuti e si articolerà su   vari piani: il piano terra ospiterà una hall con un punto informazioni, il bar, la cucina, una zona per la consumazione del pranzo al sacco, una lavanderia, una camera attrezzata per le persone diversamente abili e servizi igienici. Al primo piano ci saranno alcune camere per un totale di 24 posti letto, una zona di aggregazione e relax ed altri servizi igienici. Inoltre, al secondo piano nel sottotetto della zona centrale sarà realizzata una stanza con postazioni computers, una piccola biblioteca e un’area studio. Sarà recuperato anche un vecchio forno a legna staccato dal fabbricato principale. Il progetto prevede, inoltre, la riqualificazione dell’ampia area esterna all’edificio con il recupero del giardino che potrà essere utilizzato per varie attività, la realizzazione di un parcheggio e di una pavimentazione in pietra serena. Nella costruzione dell’Ospitale si porrà attenzione al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale con un sistema di riutilizzo dell’acqua piovana ed un impianto termico alimentato da pannelli solari e fotovoltaici. L’ospitale sarà dotato anche di un servizio di bike sharing. Una volta ultimata la struttura ricettiva sarà data in gestione tramite concessione così come già fatto con buoni risultati con l’Ostello di Vorno.

Capannori, 28 settembre 2015

 

 

 

 

Share