Di Gregorio Andreini

L’Infarinata della Garfagnana è un piatto molto diffuso nei paesi garfagnini.

Si inizia preparando un prelibato brodo di carne di maiale, da far cuocere per tre ore. Poi quando è pronto, ripulito dalle varie impurità, si fanno bollire e si cuociono insieme fagioli borlotti secchi e foglie di cavolo nero, patate, con verdure tritate. Al tutto, appena pronto, bisogna aggiungere sale e pepe, mescolando energicamente farina di Formentone 8 file o granturco toscano perché non si formino grumi. Quando è cotta, dopo circa 45 minuti, questa sorta di polenta va rovesciata su un piatto per farla freddare. Ottime le fette ottenute da mangiare calde nello strutto con poco olio, quasi come un’ottima e fragrante polenta.

Un piatto a metà tra una zuppa ed una polenta, una vera delizia per i golosi delle cose più buone e genuine.

infarinata-della-garfagnana

Share