Dopo quasi 40 anni siamo di nuovo intervenuti su una linea ferroviaria importante dal punto di vista commerciale ma non solo. I tempi previsti dal cronoprogramma verranno rispettati e da settembre inizieremo a lavorare per una seconda tratta che porti a compimento l’intervento in Garfagnana. Un recupero indispensabile per consentire il trasporto più veloce e sicuro delle merci ma anche dei pendolari

Così questa mattina il viceministro alle Infrastrutture e trasporti, Riccardo Nencini, dopo il sopralluogo effettuato con i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, e i sindaci di Lucca e della Garfagnana lungo la linea ferroviaria Lucca-Aulla. I lavori, iniziati il 27 luglio scorso si concluderanno domenica 30 agosto e prevedono un investimento da parte di Rete Ferroviaria Italiana di 10 milioni di euro.

Fino ad oggi – ha spiegato il direttore dei lavori Efisio Murgia (Rfi) – abbiamo già completato il rinnovo di 3 km di binario e stiamo effettuando i consolidamenti all’interno della galleria Campacci, tra i comuni di  Piazza al Serchio e Camporgiano, e di altre 3 gallerie. Un rinnovamento necessario per poter viaggiare con maggiore sicurezza e confort, evitando ritardi nella circolazione dei treni

Soddisfatto il sindaco di Castelnuovo di Garfagnana, Andrea Tagliasacchi:

L’investimento consentirà il rilancio della linea Lucca-Aulla sia per il trasporto pendolare che per il trasporto delle merci e sarà fondamentale anche per rilanciare il turismo dell’area. Quando ero presidente della provincia mi opposi fermamente allo smantellamento della linea Lucca-Aulla e oggi, finalmente, si torna ad investire su questo tratto ferroviario fondamentale per il nostro territorio. Tutto questo mentre contemporaneamente viene rinnovato anche il parco mezzi della linea, con i nuovi treni più confortevoli e dotati di maggiori servizi

1 3 4 5 6 7 8

Share