INCENDI BOSCHIVI: LA CORRETTA GESTIONE DEI RESIDUI VEGETALI

La partecipazione è gratuita previa registrazione

Sarà incentrato sulla corretta gestione dei residui vegetali per prevenire lo sviluppo e la propagazione degli incendi boschivi il seminario in programma sabato 23 aprile, alle 9.00, al Cantiere Giovani sulla via del Brennero (civico 673), a Lucca, promosso nell’ambito del progetto Europeo “MedPSS – Sviluppare la cultura del rischio incendi boschivi”. Un appuntamento promosso dalla Provincia di Lucca, dal Comune di Lucca, in collaborazione con CIA, Coldiretti e Confagricoltura.

Durante la mattinata verranno trattati i temi del rischio incendi boschivi in Toscana, delle norme, delle buone e cattive prassi sull’abbruciamento dei residui vegetali, oltre che delle possibili alternative a questa pratica.

Il programma, prevede, a partire dalle 9.00 dopo il saluto delle autorità, un intervento di Dream Italia sul rischio incendi boschivi in Toscana a cui seguirà il contributo di Iacopo Tomei dei Carabinieri forestali. Seguiranno gli interventi di Simone Bianucci e Sandra Paterni della Regione Toscana, mentre Patrizia Andreini di Arpat parlerà del rischio inquinamento correlato all’abbruciamento. La mattinata proseguirà con Sergio Saia e Fabio Malfatti della Comunità del Bosco del Monte Pisano e Carlo Franceschi – AIEL Associazione Italiana Energie Agroforestali. In conclusione è prevista la visita all’area espositiva allestita negli spazi esterni del Cantiere Giovani.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto europeo MedPss che si pone l’obiettivo di sviluppare la cultura del rischio incendi boschivi e in zona di interfaccia urbano-foresta attraverso progetti pilota di informazione preventiva e di informazione in emergenza rivolti a vari target di popolazione.

Il progetto prende le mosse dalla constatazione che i cambiamenti climatici contribuiscono non solo a creare i presupposti per lo sviluppo di incendi, ma anche ad aumentare le superfici territoriali coinvolte e la velocità di propagazione. L’accumulo di combustibile vegetale, la continuità delle formazioni forestali, l’aumento delle zone di interfaccia urbano-foresta ed il cambiamento climatico in atto accrescono il rischio potenziale per lo sviluppo e la propagazione dei grandi incendi forestali e favoriscono la contemporaneità di eventi critici.

Di fronte a questi scenari, gli esperti ritengono necessario ampliare il raggio di azione degli interventi attuati finora, cercando di migliorare l’organizzazione della lotta attiva e al tempo stesso elaborando strategie che mirino a prevenire gli incendi attraverso il governo del territorio e una maggiore responsabilizzazione dei cittadini.

Da questo punto di vista il tema della corretta gestione dei residui vegetali è un tema importante: è necessario conoscere quando e com’è possibile praticare il loro abbruciamento ma anche sapere che ci possono essere alternative più sicure a questa pratica che comunque comporta rischi; durante il seminario saranno trattati proprio questi argomenti.

L’incontro costituisce la quinta iniziativa di informazione preventiva svolta nell’ambito del progetto MedPSS che la Provincia di Lucca, i Comuni di Lucca, Capannori, Viareggio e la Regione Toscana stanno portando avanti in stretta collaborazione coi principali soggetti che fanno parte del sistema antincendi boschivi tra cui i Carabinieri Forestali, i Vigili del Fuoco, l’Unione Comuni della Mediavalle del Serchio, il CVT Coordinamento Volontariato Toscano Antincendi Boschivi e la Comunità del Bosco del Monte Pisano.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione, fino a esaurimento posti.

Per la registrazione è possibile compilare l’apposito form disponibile al link https://forms.gle/GeSLrC6UmrHbfQ9H9 oppure scrivere a protezione.civile@provincia.lucca.it

Per informazioni è possibile contattare l’ufficio Protezione Civile della Provincia: 0583/417743 – 417258 – 417466.

Per maggiori info su MedPSS http://interreg-maritime.eu/it/web/med-pss/progetto

Share