In Val di Lima le «piccole dolomiti» della Toscana

Dolomiti… in Toscana? E perché no? Certo, non aspettiamoci il Sella o il Sassolungo, la Marmolada o le Tofane, il Cristallo o il Pelmo, le Tre Cime di Lavaredo o le Torri del Vajolet. Ci sono, com’è noto, le Alpi Apuane che un po’ le ricordano, per la loro asprezza e la roccia calcarea, ma non è a loro che ci riferiamo.

 

Le dolomiti in questione (con la “d” rigorosamente minuscola per questioni di correttezza e rispetto verso le loro “sorelle maggiori”) sono i monti che si affacciano sulla Val di Lima, nel tratto ormai prossimo alla confluenza del torrente nel Serchio, in provincia di Lucca. Balzo Nero, Monte di Limano, Prato Fiorito, Monte Mosca, Penna di Lucchio, Memoriante: cime modeste ma davvero suggestive, con percorsi anche impegnativi, cui Enzo Maestripieri, esperto escursionista socio del Cai di Prato, ha dedicato una guida davvero completa e minuziosa. Ce ne parla in questa intervista.

 

 

Share