In Prefettura la vertenza dei dipendenti della Farmacia di Marlia

 

Si è tenuto in Prefettura questa mattina un tentativo di conciliazione previsto dalla

legge sui servizi pubblici essenziali, relativo ai dipendenti della farmacia di Marlia e degli

Studi Medici.

Al Tavolo, convocato dal Prefetto Giovanna Cagliostro, la questione della garanzia

della continuità del servizio sul territorio e la tutela dei livelli occupazionali.

Presenti, oltre al rappresentante della Filcam Cgil, il Capo di Gabinetto del Comune

di Capannori, la Dirigente farmacista dell’ASL di Lucca , il Curatore fallimentare ed i

consulenti della Curatela, il nuovo titolare della Farmacia unitamente all’Amministratore

degli Studi Medici ed il rappresentante di Farmalucca.

Da tempo era stato avviato un percorso, anche presso il Tavolo prefettizio, che ha

consentito di pervenire ad alcuni importanti risultati.

Premesso che è stato perfezionato l’acquisto della Farmacia e degli Studi Medici da

parte della nuova proprietà ed è stata avviata la procedura per il rilascio del titolo

autorizzatorio, il nuovo titolare ha assicurato la salvaguardia dei quattro dipendenti presso

gli Studi Medici, garantendo altresì l’assunzione di un quinto lavoratore in forza alla

farmacia di Marlia. Inoltre ha fornito assicurazioni circa la continuità del presidio h 24,

dando la disponibilità a mantenere il rapporto di lavoro con 8 dipendenti, selezionati sulla

base del criterio dell’anzianità e della competenza.

Nel corso dell’incontro è stata inoltre vagliata l’ipotesi di ricorrere agli ammortizzatori

sociali a tutela dei restanti 5 lavoratori, che attualmente svolgono attività lavorativa presso

la farmacia.

Il sindacato si è riservato di valutare la questione unitamente ai lavoratori.

La riunione è stata aggiornata al prossimo 30 maggio.

Share